Come insegnare al proprio figlio ad usare il pc

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Foto Come insegnare al proprio figlio ad usare il pc
Condividi

In ogni situazione al giorno d’oggi si ricorre all’utilizzo del pc: di seguito, ecco come insegnare al proprio figlio ad usare il pc.

Cosa serve per completare questa guida:

- PC;
- pazienza;
- programmi;
- consigli.



Istruzioni

  • 1
    Il mondo ormai si basa principalmente sull’utilizzo del pc: scuole, lavori e tanti altri posti ormai richiedono un buon utilizzo del pc e dei programmi presenti al suo interno, come programmi per calcoli e scrittura.
  • 2
    E’ un bene che il genitore, non da subito comunque, lasci il computer in mano al proprio figlio, affinché questo possa imparare ad utilizzarlo e non possa trovarsi in condizioni di disagio rispetto gli altri.
  • 3
    Talvolta infatti capita che se una persona, indipendentemente dall’età che abbia, non sia capace di utilizzare un computer, questa possa essere tagliata fuori da un determinato ambito, che sia scolastico ma anche lavorativo.
  • 4
    Per evitare che questo accade ai propri figli, è quindi consigliato che i genitori spieghino almeno le funzioni base di questa macchina complessa ai propri figli, affinché riescano ad essere allo stesso livello degli altri.
  • 5
    E’ anche importante comunque sapere che è bene che il proprio figlio sappia usare il computer, ma deve anche saper fare altre cose, e che non utilizzi il pc per risolvere qualsiasi tipo di problema che gli si presenta.
  • 6
    E’ perciò consigliata una giusta dose di conoscenze in tanti campi, affinché il figlio non si trovi svantaggiato in altri settori, evitando di conseguenza che il figlio possa diventare un computer dipendente.
  • 7
    Un metodo corretto che i propri genitori potrebbero applicare è quello di acquistare un computer per l’apprendimento, come ad esempio, quei computer giocattolo che vendono nei vari negozi, e che hanno due scopi.
  • 8
    Il primo è ovviamente è quello di insegnare tante cose ai propri figli mentre questi stanno giocando: infatti, questa particolare categoria di computer permette al bambino di divertirsi e allo stesso tempo di apprendere tante cose nuove, come ad esempio, vocaboli ed altro.
  • 9
    Il secondo scopo di questo gioco è quello di far si che, il proprio figlio, possa iniziare a famigliarizzare col proprio computer, e possa capirne alcune funzioni ed imparare a scrivere sulla tastiera.
  • 10
    Come sarà infatti possibile notare, questi giochi possiedono una tastiera che è pressapoco simile a quella del computer vero e proprio, e che quindi, permetterà al figlio di non trovarsi in difficoltà quando utilizzerà la tastiera del vero pc.
  • 11
    Un secondo passo fondamentale è quello di insegnare al proprio figlio alcune funzioni del computer quando il genitore lo sta utilizzando e il figlio lo sta osservando, in maniera tale che possa iniziare a capire come funziona.
  • 12
    Infatti, talvolta potrebbe capitare che il figlio, vedendo il genitore seduto davanti lo schermo del computer e utilizzandolo, inizi a fare delle domande sui vari programmi e sulle cose che il genitore sta facendo.
  • 13
    In questo caso, il genitore dovrà avere la pazienza e la calma di spiegare al proprio figlio, passo dopo passo, cosa sta facendo, e mostrargli, in maniera lenta e molto dettagliata, i vari passaggi per ottenere un determinato risultato.
  • 14
    Il figlio incuriosito, presterà molta attenzione a quello che il genitore sta dicendo, e ne presterà maggiormente allo schermo del computer, affinché possa ricordarsi i vari passaggi che ha effettuato.
  • 15
    E’ molto importante mostrare e spiegare allo stesso tempo, poiché, la sola spiegazione teorica potrebbe confondere il figlio, mentre una spiegazione associata ad una dimostrazione visiva risolverà qualsiasi dubbio.
  • 16
    Se questi comunque dovessero persistere nella mente del proprio figlio, non bisognerà far altro che dare tutte le delucidazioni possibili, affinché il figlio possa risolvere le perplessità che sono nate.
  • 17
    Stesso discorso se è il figlio che chiede delle ulteriori spiegazioni, al quale il genitore non dovrà affatto negare, ma bensì, dovrà riprendere la spiegazione e mostrare nuovamente tutti i passaggi fatti.
  • 18
    Ma la sola spiegazione con dimostrazione comunque non bastano affinché il proprio figlio possa imparare ad utilizzare il computer in maniera corretta e senza creare dei danni irreversibili al sistema.
  • 19
    Nemmeno l’utilizzo dei computer didattici, che permetteranno al proprio figlio, come detto precedentemente, ad imparare a famigliarizzare col computer non saranno sufficienti arrivati ad una certa età.
  • 20
    Bisognerà infatti passare dalla teoria alla pratica, come d’altronde, deve essere fatto in qualsiasi cosa che viene insegnata ad un bambino o ad un ragazzo, affinché questo possa mettere in pratica le sue conoscenze.
  • 21
    Esistono diversi programmi che permettono al proprio figlio di imparare ad utilizzare il computer, ma, per poter iniziare, è meglio installare qualche programma di gioco che abbia la funzione di tutorial.
  • 22
    Questo tipo di programma infatti, sviluppato come un semplice ma istruttivo video gioco, permetteranno al proprio figlio di imparare l’utilizzo base e le azioni più semplici da fare con il computer dei genitori.
  • 23
    E’ molto importante comunque che il genitore controlli in maniera costante cosa sta facendo il proprio figlio, affinché questo non possa andare a toccare qualche altro programma e possa potenzialmente eliminarlo o danneggiarlo.
  • 24
    Solitamente, questo tipo di programmi giochi, molti di una facilità molto alta, mentre altri più complessi, stimoleranno ulteriormente l’apprendimento da parte del proprio figlio, che eviterà di causa danni.
  • 25
    E’ altrettanto importante che il genitore faccia seguire al proprio figlio un percorso di giochi di apprendimento in maniera saliente, partendo dalle cose basilari fino ad arrivare alle cose più complesse.
  • 26
    Esiste anche un’alternativa ai giochi, che consiste nei video: questi mostreranno infatti, passo dopo passo, i vari passaggi che il figlio deve fare per poter accedere a quella determinata funzione del pc.
  • 27
    Da notare che questi video comunque sono più complessi rispetto gli altri programmi, e che con questi quindi, il figlio possa avere delle difficoltà maggiori, e che quindi possa commettere degli errori.
  • 28
    In questo caso, bisognerà sempre far partire il figlio dalle classiche lezioni base, per poi fargli affrontare un percorso sempre più crescendo di difficoltà, affinché il figlio non perda nessuna nozione.
  • 29
    Ma probabilmente, il metodo più utilizzato, e che sicuramente è anche il più azzeccato rispetto gli altri due, consiste nelle spiegazioni e dimostrazioni di determinati procedimenti da parte del genitore.
  • 30
    Per poter insegnare al proprio figlio ad utilizzare il computer in maniera corretta infatti, un ottimo metodo è quello di sedersi assieme di fronte lo schermo del computer, e far si che il genitore lo utilizzi.
  • 31
    Ovviamente, mentre lo utilizza, il genitore dovrà parlare e dare tutte le spiegazioni possibili ed immaginabili, sempre in maniera molto dettagliata, al proprio figlio, in maniera tale che questo memorizzi i vari procedimenti.
  • 32
    Ovviamente, il genitore potrà bloccarsi in qualsiasi momento, affinché possa verificare se il proprio figlio ha dei dubbi o meno riguardo la dimostrazione e spiegazione dei vari passaggi che il genitore ha mostrato.
  • 33
    Da notare che questi vari passaggi devono essere mostrati con una certa calma, mostrando i passaggi in maniera lenta e con una spiegazione che riesca a risolvere qualsiasi dubbio possa insidiarsi nella mente del figlio.
  • 34
    Facendo infatti i passaggi in maniera frettolosa, spiegando soltanto dove deve andare a premere con il mouse per ottenere un certo risultato, il figlio potrebbe anche avere bisogno di una seconda spiegazione.
  • 35
    Dopo che sono state date tutte le spiegazioni, possono accadere due fatti completamente distinti: il primo consiste nel fatto che il proprio figlio abbia capito tutti i vari passaggi che il genitore ha mostrato con calma
  • 36
    Il secondo caso potrebbe essere che il proprio figlio non sia riuscito a seguire tutti i passaggi, e che quindi non abbia capito che cosa deve fare per poter ottenere quel determinato risultato dopo i passaggi.
  • 37
    In questo caso (e in tutti i casi in cui il figlio non dovesse capire qualsiasi cosa), il genitore con calma dovrà spiegare i vari passaggi nuovamente, affinché stavolta il figlio riesca a capire tutto.
  • 38
    Questa seconda spiegazione deve essere molto più dettagliata, e deve essere interrotta sia dal figlio che dal genitore: nel primo caso, deve essere interrotta nel caso in cui il figlio abbia ancora dei dubbi.
  • 39
    Mentre nel caso venga interrotta dal genitore, questo dovrà appunto assicurarsi che il figlio non abbia dei dubbi. In questo modo sarà poi possibile proseguire nelle varie spiegazione dell’utilizzo del pc.
  • 40
    Una cosa importante è che i genitori non perdano la pazienza qualora il figlio si ostini a non capire, poiché ci possono essere due motivazioni diverse nel caso in cui si presenti questo piccolo problema.
  • 41
    La prima è che il genitore non è stato affatto chiaro nella sua spiegazione, e che quindi, per l’ennesima volta, sarà costretto a spiegare i vari passaggi col fine di insegnare al figlio l’utilizzo di quel determinato programma.
  • 42
    La seconda riguarda il fatto che il figlio si sia stancato di ascoltare e vedere, ma che voglia passare direttamente alla pratica, poiché è sicuro di saper utilizzare quel programma o di ottenere quel risultato seguendo i vari passaggi.
  • 43
    Una volta che appunto il figlio ha capito tutte le varie spiegazioni, finalmente si potrà passare direttamente alla pratica, e quindi a seguire i vari passaggi che sono stati mostrati precedentemente.
  • 44
    Quando il figlio sta utilizzando per la prima volta il computer, il genitore deve controllarlo, affinché possa essere sicuro che il figlio stia facendo le cose giuste, senza arrecare nessun danno al pc.
  • 45
    Il genitore però non deve essere oppressivo, controllando in maniera accurata e prendendo il mouse con la forza dalle mani del figlio qualora questo stesse per commettere un errore di qualsiasi genere.
  • 46
    Al contrario, il genitore deve cercare di spiegare al figlio, in maniera molto tranquilla e gentile, dove sta sbagliando, e come deve fare per non combinare guai, cercando di indicare i vari passaggi corretti.
  • 47
    Da sottolineare che, per far si che il proprio figlio possa apprendere al meglio come utilizzare i vari programmi presenti nel computer, il genitore dovrà spiegarli in maniera separata, uno per volta.
  • 48
    Esistono infatti una vasta serie di programmi presenti sul computer, ognuno con una funzione diversa, come ad esempio, i programmi per la scrittura o per il calcolo, che serviranno al figlio per eseguire un determinato tipo d’azione diversa.
  • 49
    Spiegare i vari programmi in maniera separata serve per evitare il semplice fatto che il figlio possa stancarsi di stare ad ascoltare, annoiandosi di conseguenza, e quindi non seguendo i vari passaggi che il genitore illustra ad esso per un corretto funzionamento.
  • 50
    Inoltre, spiegare le cose in maniera separata permette al figlio di assimilare in maniera maggiore, comprendendo le cose che deve fare, e per evitare che il proprio figlio possa confondersi tra i vari programmi.
  • 51
    Una volta che il figlio avrà imparato ad utilizzare i vari programmi in maniera autonoma e corretta, il genitore potrà essere soddisfatto, in quanto le sue spiegazioni sono state abbastanza eloquenti.
  • 52
    Quando il figlio sa utilizzare bene il pc però, è opportuno che il genitore continua a controllarlo ogni tanto, per il semplice fatto che il figlio potrebbe ancora sbagliare, anche se questi errori possono essere insignificanti.

Tags

, , , , , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up