Come intraprendere una dieta, consigli utili

1 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 voti
Condividi

Consigli per una dieta perfetta

Istruzioni

  • 1
    Intraprendere una dieta può comportare ansie e stess, queste ansie sono dovute dla regime alimentare dietetico che molto spesso causa vere crisi di fame, nelle quali non è consentito placarle con del cibo
  • 2
    Sicuramente ci vuole una grande forza di volontà per intraprendere una dieta, parliamo delle diete dimagranti, ma anche quelle per acquistare peso hanno i loro svantaggi.
    Nella dieta infatti l’alimentazione è calcolata fino all’ultimo grammo, dal quale non si può sgarrare
  • 3
    Un consiglio è quello di scegliere di intraprendere la dieta nei periodi estivi(mesi più caldi), magari dopo le festività dove di norma il peso si acquista e non si perde dati i ricchi pasti che comportano
  • 4
    Perchè intraprendere la dieta nei mesi estivi? Sicuramente perchè il caldo diminuisce l’appetito, in inverno si mangia di più e cibi più grassi perchè il corpo per mantenere la temperatura necessità del doppio di calorie
  • 5
    Quasi come una stufa a legna, senza combustione non produce calore. Il meccanismo è molto semplice in se, in estate abbiamo anche una gran varietà di alimenti come verdure, frutta, pesce in abbondanza.
  • 6
    Quindi in estate possiamo variare maggiormente quella che sarà l’alimentazione dietetica comprendendo un gran numero di alimenti che per motivi climatici in inverno non crescono, oppure sono esportati e non sempre facilmente reperibili
  • 7
    In più in estate si ha maggior movimento, dato probabilmente dalla temperatura che ci stimola a non stare in casa, e quindi tra mare e piscina siamo maggiormente stimolati a svolgere attività fisica, cosa che è possibile fare anche in inverno ma forse siamo più pigri.
  • 8
    Durante la dieta è bene stare alla dovuta distanza dalle tentazioni, come le pasticcerie o tutti quei posti dove sono presenti alimenti a noi golosi e tentatori, come si dice “occhio non vede cuore non duole”
  • 9
    è importante anche non passare troppo tempo in casa, la noia è una delle prime cause della fame, quando si sta in casa spesso non si sa cosa fare, o anche guardando la tv viene quella voglia di qualcosa di sfizioso e si corre il rischio di farsi tentare.
  • 10
    è anche importantissimo, se non fondamentale bere almeno 1,5l di acqua al giorno, che siano tisane o the poco importa, l’importante che queste non vengano zuccherate, limitare anche il consumo di latte e preferire sempre quello parzialmente scremato
  • 11
    O preferire lo zucchero di canna o il fruttosio allo zucchero classico, quello di canna proviene da un procedimento non raffinato della canna da zucchero e nonostante che ha lo stesso numero di calorie dello zucchero classico risulta essere più leggero e lo si brucia prima.
  • 12
    Lo zucchero normale, quello comune invece proviene da un procedimento di raffinazione della barbabietola da zucchero, sicuramente buono ma apporta un notevole numero di calorie che vengono subito incamerate dal nostro organismo, non permettendoci di perdere peso poi cosi in fretta.
  • 13
    Il fruttosio non è altro che lo zucchero di frutta, questo viene ricavato precisamente dall’uva, sicuramente un ottima alternativa ai due tipi di zucchero riportati sopra, anche questo conta lo stesso numero di calorie degli altri ma viene bruciato facilmente e velocemente dal nostro organismo, quindi consigliatissimo
  • 14
    Rimane una quarta alternativa, e sono i dolcificanti artificiali, questi non sono ricavati da alcuna pianta o vegetale, sono ricchi di aspartame (sostanza poco salutare) si cui sono ricchi, questi prodotti sono venduto in bustine, oppure in compresse ma anche in gocce e sono gli stessi che utilizzano anche i diabetici
  • 15
    Al mattino quando vi svegliate iniziate la mattinata con un bel bicchiere di acqua, dopo di che procedete normalmente con la colazione comprendendo alimenti sani e nutrienti, come ad esempio muesli e un frutto, o yogurt magro, fette biscottate, marmellate senza zuccheri, etc
  • 16
    A metà mattinata farete uno spuntino che comprenderà un pasto semplice e veloce, anche una bella spremuta di agrumi senza zuccheri, oppure un succo di frutta anche questo senza zuccheri aggiunti, o semplicemente un frutto (es. Una mela)
  • 17
    Nelle diete dimagranti ciò che comporta il dimagrimento non sono i cibi in se, in quanto le quantità o le combinazioni sbagliate di alimenti, ad esempio pasta e pane, o pasta e carne, o tanti altri abbinamenti scorretti
  • 18
    In una dieta corretta si dovrebbero dividere e differenziare le varie sostanze nutritive, ad esempio carne e pesce appartengono alla categoria proteine, pasta pane e pizza a quella dei carboidrati, poi rimangono le verdure e la frutta che non incidono negativamente in nessuna combinazione
  • 19
    Un esempio chiaro, nello stesso pasto non dovremmo mai mangiare pasta e poi carne, ma pasta con verdure a pranzo e carne con verdura a cena in modo da digerire le due sostanze nutritive in tempi diversi e non appesantire l’organismo
  • 20
    Molte diete indicano di consumare la pasta a pranzo e le proteine a cena, alcuni studi apportati di recente dicono chiaramente che le proteine richiedono un processo di assimilazione molto più lungo rispetto ai carboidrati
  • 21
    E i carboidrati richiedono quasi la metà del tempo per essere assimilati, quindi una dieta corretta seguendo appunto quanto affermano questi studi direbbero di cibarsi di proteine al giorno e di carboidrati alla sera
  • 22
    La sera perchè? Perchè solitamente poche ore dopo la cena ci si corica a letto per riposare, e nel caso di un processo digestivo molto lungo questo verrebbe interrotto dall’arrivo del sonno, mentre dopo pranzo abbiamo metà giornata per digerirle
  • 23
    L’attività fisica deve essere giustamente proporzionata con quello che si mangia, una attività fisica pesante e un regime alimentare povero non conseguono ciò che dovrebbe essere una dieta equilibrata
  • 24
    Anche se questo apporta una riduzione dei tempi di dimagrimento. Le rapide riduzioni di peso non sono di certo un dimagrimento sano, in quanto è molto probabile che alcuni kg persi vengano riacquistati subito dopo
  • 25
    Non calcolando il fattore della pelle, che dopo un rapido dimagrimento avrà difficoltà a ritrarsi e quindi potremmo trovarci con accumuli di pelle in eccesso, è anche bene munirsi di creme idratanti e idratare le parti principali
  • 26
    Come l’addome, o quelle zone in cui ci sono i maggiori cumuli di grasso e che saranno soggetti appunto a accumuli di pelle in eccesso.
    Anche qui rientra il discorso dell’attività fisica che stimola di sostanze che a loro volta stimolano l’elasticità della pelle
  • 27
    Se durante la dieta siete colti da improvvisi attacchi di fame, nervosa o altro non lasciatevi tentare, questi piccoli errori possono mandare all’aria tutto il lavoro fatto fino a quel preciso momento
  • 28
    Evitare anche le bevande dolci o gassate durante la dieta, anche l’acqua gassata compromette la dieta in un certo senso, se siete persone abituate a mangiare grandi quantità l’acqua gassata non farà altro che dilatarvi lo stomaco
  • 29
    Come abbiamo detto prima non sono i cibi ma le quantità, ed è per questo che l’acqua gassata è sconsigliata, in queste situazioni è bene restringere lo stomaco anzi che dilatarlo, lo stomaco è un muscolo che può dilatarsi e restringersi
  • 30
    Più quantità di cibo introduciamo in un solo pasto più lo stomaco si dilata, e quando andremo a ridurre le quantità il senso di fame sarà maggiore dal momento che lo stomaco sarà riempito solo in piccola parte
  • 31
    Prima di iniziare un pasto consumate una tazza di zuppa o anche solo un bicchiere di acqua in modo da dare un parziale senso di sazietà allo stomaco, e mangiate lentamente masticando bene ciascun boccone
  • 32
    Mangiare di fretta spinge le persone a mangiare di più, in quanto il senso di sazietà appare solo dopo 20 minuti dall’inizio del pasto, quindi mangiando lentamente saremo portati a consumare meno cibo
  • 33
    Quando intraprendete una dieta dove c’è un chiaro numero di calorie da poter consumare durante l’arco del giorno, assicuratevi di rispettare questa regola controllando il valore calorico di ciascun prodotto in modo da poter sommarli e avere un chiaro conto di ciò che consumate
  • 34
    Come conoscere il valore nutrizionale degli alimenti? Per ogni alimento che acquistiamo c’è una chiara tabella nutrizionale, che comprende calorie, proteine, grassi, carboidrati, sodio, zuccheri etc etc
  • 35
    Questa tabella è riportata sulle etichette dei prodotti, solitamente sul retro dei prodotti, questa spiega chiaramente i valori nutrizionali per 100g di prodotto, in modo da essere a conoscenza dei valori nutrizionali che possiede
  • 36
    Nelle diete sono anche sconsigliati i prodotti grassi, in quanto assumendo grasso non andremo a bruciare quello che disponiamo nel nostro corpo, e che dovremmo appunto bruciare attraverso la dieta dimagrante.
  • 37
    Quindi evitare i formaggi stagionati, le carni grasse, il pesce grasso (es. Sgombro) gli insaccati, condimenti grassi, fritti, latticini grassi come lo yogurt intero o il latte intero, ma scegliere quei prodotti freschi e poco grassi come la ricotta, yogurt magro, latte parzialmente scremato, carni magre come il petto di pollo, pesci magri come la sogliola, etc etc
  • 38
    Evitare anche la frutta molto zuccherina o frutta lavorata con zuccheri aggiunti, quali frullati, marmellate, succhi di frutta, ad esempio le banane e l’uva sono due frutti molto zuccherini sconsigliati nelle diete
  • 39
    Anche la preparazione dei cibi ha la sua importanza, molti di noi soffriggono le verdure per preparare sughi o salse, questo metodo di cottura apporta notevoli grassi e calorie al piatto, quindi preferire cotture al vapore o al massimo soffriggere le verdure in olio e acqua
  • 40
    Un consiglio ai fumatori, con decidere di smettere di fumare nello stesso momento in cui decidete di intraprendere una dieta, le cose vanno fatte separatamente in quanto l’astinenza da sigaretta implica un aumento dell’appetito
  • 41
    Nel caso ne abbiate la possibilità decidete di intraprendere la dieta insieme ad un altro famigliare, oppure al proprio compagno in modo da darvi forza di volontà a vicenda, e di potervi controllare l’uno con l’altro
  • 42
    Non intraprendere la dieta in periodi di depressione, stress o forte ansia, la dieta e conseguenti sintomi non farebbero altro che compromettere tale situazione, ad ogni modo prima di intraprendere la dieta consultatevi con un medico nutrizionista

Tags

, , , , , , , , , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up