Come liberarsi dalla cervicale

3 votes, average: 5,00 out of 53 votes, average: 5,00 out of 53 votes, average: 5,00 out of 53 votes, average: 5,00 out of 53 votes, average: 5,00 out of 53 voti
Condividi

Qualunque sia il motivo che ha dato origine alla cervicale, per trovare sollievo a questo doloroso fastidio, si deve ricorre ad esercizi, massaggi e a rimedi naturali.

Istruzioni

  • 1
    La cervicale è uno dei disturbi più diffusi e anche uno dei più fastidiosi.per evitare attacchi si deve come prima cosa correggere e migliorare la postura di schiena e spalle occupandosi anche della respirazione toracica.
  • 2
    La prima cosa si tratta di fare della ginnastica, ci si deve mettere in piedi, quindi fare un passo avanti con il piede destro, quindi mantenendo i fianchi diritti e in linea con le spalle e la pianta dei piedi ben piantata per terra.
  • 3
    Si deve inspirare profondamente, quindi sollevare le braccia tenendole ben distese e parallele tra loro. Si deve quindi espirare e piegare lievemente la gamba destra, poi espirare e allungare il più possibile le braccia verso l’altro.
  • 4
    Il movimento deve essere fatto senza muovere le spalle e tenendo sempre il tallone sinistro aderente al pavimento. Si deve rimanere in questa posizione per almeno trenta secondi e fino al massimo di un minuto.
  • 5
    Riposarsi quindi per alcuni secondo e poi ripetere i movimenti con l’altra gamba. Quindi mettersi in posizione eretta con i piedi paralleli alla stessa distanza dei fianchi e con le ginocchia leggermente piegati.
  • 6
    La schiena deve essere ben diritta e gli addominali lievemente contratti mentre le braccia rilassate lungo il corpo. Quindi intrecciare le dita e appoggiare i palmi delle mani sulla nuca,quindi avvicinare con delicatezza
  • 7
    I gomiti tra loro. Espirare e flettere dolcemente il capo in avanti avvicinando il mento al petto. La schiena deve sempre rimanere diritta e si deve evitare di sollevare le spalle. Mantenere la posizione per alcuni minuti.
  • 8
    Questo esercizio deve essere fatto senza fretta e non si deve forzare con le braccia ma abbandonare il peso della testa. Se la cervicale produce dolori ai muscoli con mal di testa e anche con nausea, si può ricorrere a un bagno.
  • 9
    Si tratta di sedersi nella vasca da bagno riempita con circa 20 centimetri di acqua corrente, fredda ma non gelida. Si deve rimanere seduti nella vasca per circa dieci- quindici minuti, cambiando di tanto in tanto l’acqua, al fine
  • 10
    Di avere sempre acqua fresca. All’inizio sarà difficile resistere, ma poi si inizierà a sentire una sensazione di sollievo che partirà dall’osso sacro salendo lungo la colonna vertebrale fino al collo e alla nuca.
  • 11
    Il cerchio alle testa e la sensazione di calore al collo e alle spalle lentamente si ridurrà . Un altro rimedio sarà quello di massaggiarsi con i fiori di bach. . Utile è anche la centaury, si tratta di versare due o tre
  • 12
    Gocce all’altezza del cuore e frizionare la zona fino a completo assorbimento. Anche i fiori di qak sono utili a rendere meno stressati e ansiosi, sintomi che influiscono negativamente sulla cervicale.
  • 13
    I dolori alla cervicale vengono anche attenuati con l’uso della crema di arnica o l’artiglio del diavolo, sotto forma di crema o di capsule. L’artiglio del diavolo può essere anche usato per fare un infuso.
  • 14
    Basta versare un cucchiaino di radice di artiglio del diavolo in una tazza di acqua bollente, lasciare in infusione per dieci minuti. Quindi filtrare e bere mattina e sera. In considerazione che il sapore di questo infuso è molto
  • 15
    Amare, si può sostituire con la tintura madre di artiglio del diavolo, usando trenta gocce due volte al giorno aggiungendole in poca acqua. Questi rimedi vanno presi per almeno un mese,meglio se insieme ad altre piante antinfiammatorie come il frassino e il boswella.
  • 16
    Un altro rimedio contro il dolore è l’impacco di fiori di fieno. Si trovano dei sacchetti in erboristeria già preparati con fiori di fieno. Si deve prendere il sacchetto ed immergerlo nell’acqua bollente per circa un minuto.
  • 17
    Quindi, trascorso il tempo, si deve strizzarlo e appoggiarlo sulla parte dolente, operazione da fare quando la temperatura del sacchetto è diventata sopportabile. Coprire l’impacco con un panno di lana e lasciarlo agire per circa mezz’ora.
  • 18
    Volendo si può sostituire i sacchetti di fiori di fieno con l’argilla verde. Questa si troverà confezionata sempre in sacchetti che andranno scaldati allo stesso modo di quelli di fieno ed usati allo stesso modo.

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up