Come mantenersi in forma durante la gravidanza

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

L’aumento di peso e i cambiamenti ormonali durante i nove mesi di gestazione possono portare ad aumento della ritenzione idrica con gonfiore degli arti e perdita della forma fisica. In questa guida vi spiegherò come mi sono mantenuta in forma durante la gravidanza e come sono tornata al mio peso forma nel giro di poche settimane dopo il parto.

Istruzioni

  • 1
    Premetto che è sempre bene chiedere consigli e informazioni al proprio ginecologo che sicuramente vi saprà seguire e consigliare al meglio.
    Detto questo, è importante rendersi conto che la gravidanza non è una patologia, ma un bellissimo viaggio durante il quale accompagnate il vostro bebè verso la nascita. Un viaggio che come tutti i viaggi deve essere affrontato con i dovuti accorgimenti per essere sempre in sicurezza.
  • 2
    PRIMO TRUCCO: ALIMENTAZIONE
    mi preme ribadire che è sempre bene affidarsi al consiglio del proprio ginecologo; in ogni caso ci sono alcune regole per curare l’alimentazione durante i nove mesi di gestazione che vi consentono di mantenere il corretto peso e il giusto apporto i elementi nutritivi al vostro bimbo.
    Oltre ad evitare i salumi se non avete fatto la toxoplasmosi, a lavare molto bene frutta e verdura, ad evitare il pesce crudo, esistono altri importanti accorgimenti per una sana alimentazione.
    L’aumento di peso ottimale, infatti, dipende da donna a donna, è correlato al peso di partenza e al fatto che siate sovrappeso, normopeso o sottopeso; in generale si aggira intorno ai 12- 14 Kg. Contenere l’aumento di peso previene diverse patologie della gravidanza, vi consente di non caricare eccessivamente schiena e articolazioni nell’ultimo periodo, di affrontare meglio il parto e di recuperare più in fretta il vostro peso dopo la nascita del bimbo.
    Per prima cosa è bene limitare il più possibile il consumo di dolci: si tratta di carboidrati che non danno il giusto grado di sazietà in rapporto alle calorie introdotte e che aumentano il rischio di diabete gestazionale.
    Mangiate tanta verdura e frutta, soprattutto verdura che è ricca di vitamine e sali minerali, favorisce il senso di sazietà ed è meno zuccherina della frutta.
    Cercate di limitare pasta e pizza (max una porzione al giorno)per non introdurre troppi carboidrati che potrebbero aumentare il rischio di diabete gestazionale.
    Soprattutto nei primi tre mesi fate spuntini durante la giornata, in modo da non arrivare al pasto principale con una fame incontenibile che vi farebbe indubbiamente abbuffare.
    Cercate di mangiare pasta e pane integrali, oltre a essere salutari e ad aiutarvi a introdurre più fibre, pare aiutino a diminuire il rischio di gestosi.
  • 3
    SECONDO TRUCCO: LIQUIDI
    Bevete tanta e tanta acqua.
    La gravidanza tende a disidratarvi, il vostro corpo e il vostro bimbo hanno bisogno di un costante ricambio di liquidi.
    Bere è importante perchè non vi disidratiate e aiuta a mantenere regolare l’attività intestinale.
    Uno dei principali trucchi per evitare la stitichezza, oltre a quello di mangiare fibre, è quello appunto di bere tanto.
    Cercate di evitare le bibite: introducono molte calorie e molti zuccheri senza che ve ne accorgiate.
    Il vino andrebbe proprio bandito, ma se proprio non potete farne a meno, cercate di limitarne il più possibile il consumo: oltre ad essere dannoso per il feto, l’alcool introduce come per le bibite molte calorie in un semplice sorso.
  • 4
    TERZO TRUCCO: INTEGRATORI
    Esistono degli integratori appositamente formulati per la gravidanza. Chiedete consiglio al vostro ginecologo.
    Oltre all’acido folico, infatti, è importante mantenere alti i livelli di sali minerali e vitamine.
    E’ importantissimo tenere sotto controllo soprattutto magnesio e ferro, la cui carenza potrebbe portarvi a stanchezza, affaticamento e crampi notturni.
    Per i crampi, spesso dovuti a carenza di potassio, è utlie mangiare le banane.
  • 5
    QUARTO TRUCCO: MANTENERSI ATTIVE
    E’ vero la pancia tende a limitare i movimenti, ma non è un valido motivo per adottare una vita sedentaria!
    Prima di tutto se avete intenzione di rimanere incinte è bene che prepariate bene il vostro fisico con un buon tono muscolare, in modo da aiutare la schiena a portare il peso del pancione.
    Poi sempre seguendo i consigli del ginecologo, che vi saprà dire se la vostra gravidanza è a rischio e dovete stare a riposo, o se potete affrontare una blanda attività fisica, programmate la vostra settimana in modo da dare spazio a qualche corso mirato per donne incinte.
    Intanto un buon modo per mantenersi in forma è camminare tanto. Cercate di usare meno la macchina e di spostarvi il più possibile a piedi. Se affrontate gli ultimi mesi nel periodo estivo spostatevi in macchina durante il giorno, ma regalatevi delle belle passeggiate dopo cena.
    Fin che vi è possibile usate le scale al posto dell’ascensore.
    Poi esistono diversi corsi specifici per le donne in gravidanza. Io ho provato Yoga e Acquagym.
    Il primo è un po’ sedentario, vi insegnano alcuni movimenti per favorire la circolazione, il rilassamento, ed è molto interessante per imparare posizioni che aiutano a curare il mal di schiena. E’ indicato soprattutto dopo i primi mesi, quando iniziate a sentire la fatica del peso della pancia, proprio perchè potete imparare sequenze di posizioni per affrontare l’affaticamento dovuto all’aumento del vostro pancione.
    Il secondo è più dinamico, aiuta a mantenere il tono muscolare e migliora tantissimo la circolazione. Se non avete problemi di gravidanza a rischio io ve lo consiglio per tutti i nove mesi perchè è un vero toccasana. Scegliete però una piscina che vi garantisca una temperatura dell’acqua superiore ai 28°C, in genere dove fanno questo tipo di corsi è sempre garantito.
    Il nuoto individuale è un altro sport molto valido.
    Al mare potete sbizzarrirvi con passeggiate sul bagnasciuga, passeggiate con l’acqua alle cavilgie e qualche nuotata in acqua… in pochi giorni di spiaggia vedrete risultati incredibili.
  • 6
    QUINTO TRUCCO: IL DOPOPARTO
    Se avrete seguito i primi quattro punti sarete già in grosso vantaggio e vi ritroverete con solo 4-5 Kg di sovrappeso che se ne andranno contemporaneamente alla panciotta.
    In ogni caso aiutatevi riprendendo il prima possibile una vita attiva con camminate al’aria aperta (compatibilmente con le condizioni metereologiche) che sono sicuramente benefiche anche per il vostro bimbo. Questo infatti, vi consente di eliminare velocemente i liquidi accumulati e di favorire la ripresa del tono muscolare.
    Se avete la possibilità allattate al seno, perchè oltre a i molti vantaggi per il neonato, aiuta la mamma a perdere peso consentendole di consumare il grasso accumulato nei nove mesi (accumulato proprio per l’allattamento)e di ridurre più velocemente la panciotta grazie alla suzione del bimbo.
    E ancora una volta: bevete, bevete e bevete! Acqua però!!! ;)
  • 7
    Se avrete fatto le cose per bene e avrete avuto la fortuna di affrontare una gravidanza serena senza patologie, nel corso di tre o quattro mesi dopo il parto sarete pronte per la prova bikini!
    In ogni caso non preoccupatevi e portate sempre con voi il bimbo, sembrerete molto femminili e saranno tutti troppo impegnati a guardare il piccoletto per curarsi di criticare il vostro fisico!!! ;)

Tags

, , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up