Come misurare la febbre ai nostri bambini!

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Quando arriva la febbre dobbiamo essere pronti, ma si sa come misurarla nel modo corretto ai nostri figli?

Cosa serve per completare questa guida:

- termometro al mercurio;
- termometro auricolare;
- termometro digitale.



Istruzioni

  • 1
    Inevitabilmente si sa, prendendo anche solo un raffreddore la temperatura corporea può salire e ci ritroviamo quindi a dire… Ecco ho la febbre..
    Ma come si misura la febbre nel modo corretto ai nostri bambini?
    Vediamolo assieme con questa guida!
  • 2
    Innanzitutto dobbiamo parlare i diversi dispositivi di misurazione della temperatura corporea:
    termometro al meercurio o a sostanze che reagiscono al calore dilatandosi.
    Termometro elettronico con sensore di temperatura interno e display digitale.
    Termometro auricolare.
  • 3
    Ogiuno di questi termometri è più o meno adatto alle varie età dei bambini, infatti alcuni termometri sono adatti a quasi tutte le età altri no, i bimbi molto piccoli ad esempio hanno bisogno di cure particolari, mentre quelli più grandi, essendo più padroni del loro corpo e dei loro movimenti sono più facilmente curabili.
  • 4
    Quando ci ritroviamo a dover misurare la febbre ad un neonato, il bimbo può essere facilmente irrequieto, muoversi senza poter controllare bene il suo corpo e non lo si può immobilizzare con forza a rischio di fargli male, allora sarebbe meglio utilizzare un termometro auricolare che misura la febbre in pochi secondi e limita il dover tener fermo il bambino, mi raccomando tenete sempre il termometro nell posizione adeguata come scritto sulle istruzioni.
  • 5
    Se il bimbo è più grande potremo utilizzare innvece un classico termometro al mercurio o simile, nei bimbi il modo più rapido per misurare la febbre in modo preciso è per via rettale, quindi basterò inserire il termometro appena nell’ano del bimbo ed aspettare un minuto,quindi estrarre il termometro e leggere la temperatura.
    Mi raccomando non inserire in profondità il termometro, basta uno o mezzo centimetro non di più.
  • 6
    Quando il bimbo cresce ancora, diciamo dai 10 anni in su, può risultare ostico inserire il termometro per via rettale, perchè il bimbo si rifiuta di voer farsi inserire qualcosa nel retto, adducendo anche il fatto che gli adulti mettono il temometro sotto l’ascella.
  • 7
    Il bimbo a 8 – 10 anni è ancora piccolo per potersi provare la temperatura sotto ll’ascella, allora si può adottare lo stratagemma di usare un termometro orale, elettronico magari, ne fanno alcuni che quando hanno finito di misurare la temperatura si mettono a suonare una melodia, in questo modo riusciremo a misurare la temperatura al bimbo in caso di febbre.
  • 8
    In fine, quando il bambio cresce ancora verso i 14 anni di età potremo misurargli la temperatura direttamente sotto all’ascella come gli adulti, lui si sentirà un po’ più grande e lo farà anche volentieri agevolandoci il compito.
  • 9
    Come ultima considerazione vorrei aggiungere che, con i termometri digitali dobbiamo fare sempre molta attenzione al fatto che magari non siano tarati bene, quindi scegliamoli di buona fattura, magari spenderemo un po’ di più ma ne vale la pena per la salute dei nostri figli e che, con i termometri al mercurio dobbiamo fare molta attenzione che non si spezzino e che il mercurio venga ingerito per sbaglio dal nostro bimbo, il mercurio è molto velenoso, se succedesse chiamare immediatamente la guardia medica.

Tags

, ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up