Come nutrirsi per sconfiggere la candida

1 vote, average: 1,00 out of 51 vote, average: 1,00 out of 51 vote, average: 1,00 out of 51 vote, average: 1,00 out of 51 vote, average: 1,00 out of 51 voti
Condividi

Nella maggior parte dei casi quando si soffre di vaginite da candita, questo fungo si scatena e arriva a localizzarsi anche nell’intestino dando origine a diversi disturbi che porta ad alterare la flora batterica.

Istruzioni

  • 1
    Molto spesso la candida è legata a disturbi quali la colite, la diarrea o la stitichezza. Per sconfiggere questo microorganismo si tratta di curare prima di tutta la propria alimentazione.
    La candida è golosa di zuccheri, carboidrati come pasta, pane e riso e di tutti i cibi lievitati come ad esempio la focaccia, la pizza eccetera.
  • 2
    Pertanto se si soffre di questo disturbo si deve consumare con attenzione questi alimenti che andranno invece ridotti o meglio eliminati quando si avvertono i disturbi causati dalla presenza della candida.
  • 3
    Si deve anche fare attenzione a non consumare in modo eccessivo gli alcolici e le bibite zuccherine, arrivando anche a ridurre il consumo di latte e latticini, yogurt compresi, questo perché contengono il lattosio che è uno zucchero semplice.
  • 4
    Si tratta di assumere nutrimenti ricchi di vitamina c ed e, di bioflavonoidi, di carotenoidi e di selenio. Si tratta di aggiungere nella quotidiana alimentazione almeno un alimento ricco di queste vitamine, vale a dire agrumi, soia, frutta secca in particolare noci, lievito di birra, pesce, spinaci, asparagi, uova, fegato di vitello eccetera.
  • 5
    Per attenuare i disturbi derivanti da questo fungo, si tratta di eliminare i batteri tossici ricorrendo anche ad usare rimedi naturali quali l’idraste e l’aglio. L’idraste può essere assunto sotto forma di radice in quantità di 2 grammi tre volte al giorno per due settimane.
    L’aglio invece può essere consumato cotto o crudo aggiungendolo agli alimenti oppure assumendolo sotto forma di estratto due volte al giorno.
  • 6
    Quindi, nel periodo di presenza fastidiosa della candida, seguire una dieta ricca di proteine e fibre, povera di zuccheri e di carboidrati. Non appena i sintomi diminuiranno, la dieta andrà fatta per altri tre giorni, quindi si può riprendere la normale nutrizione, rammentandosi di non esagerare con pasta, pane e zuccheri.
  • 7
    Una dieta adatta ad eliminare il proliferarsi della candida è la seguente:
    la colazione, uguale per ogni mattina sarà composta da 50 grammi di pane azzimo con tre fettine di prosciutto cotto e un bicchiere di latte di soia.
    La dieta prevede uno spuntino a metà mattina assumendo una mela o una pera, una merenda nel pomeriggio con una pera
    durante la giornata sarà necessario assumere due litri di acqua naturale.
    I piatti presenti nella dieta andranno conditi a crudo con olio extra vergine di oliva.
    Non aggiungere formaggio ai piatti
  • 8
    Primo giorno
    pranzo
    80 grammi di farro secco per preparare una zuppa.
    150 grammi di pollo arrosto o alla griglia
    100 grammi di insalata di rucola
    50 grammi di pane azzimo
    cena
    minestrone di legumi misti a scelta preparato con 80 grammi di legumi secchi oppure con 250 grammi di legumi freschi
    una fetta di pesce spada ai ferri
    100 grammi di finocchi in insalata
  • 9
    Secondo giorno
    pranzo
    80 grammi di ceci secchi per fare la zuppa di ceci
    100 grammi di bresaola
    100 grammi di insalata di pomodori
    50 grammi di pane azzimo
    cena
    80 grammi di lenticchie secchi per preparare una zuppa di lenticchie
    250 grammi di branzino a vapore o cotto al forno
    insalata mista a scelta
  • 10
    Terzo giorno
    pranzo
    80 grammi di orzo per fare una minestra di orzo
    due uova sode
    100 grammi di spinaci in insalata
    50 grammi di pane azzimo
    cena
    250 grammi freschi di piselli e fagioli per preparare un minestrone
    200 grammi di tacchino ai ferri
    100 grammi di fagiolini lessati
  • 11
    Quarto giorno
    pranzo
    passato di piselli con 80 grammi di piselli secchi o con 250 grammi di piselli freschi
    100 grammi di prosciutto crudo
    100 grammi di insalata trevisana
    50 grammi di pane azzimo
    cena
    zuppa di ceci con 250 grammi di ceci freschi
    200 grammi di carne di manzo cotta alla griglia
    100 grammi di insalata di songino con sedano
  • 12
    Quinto giorno
    pranzo
    zuppa di farro con 80 grammi di farro
    una frittata con due uova
    100 grammi di insalata di radicchio
    50 grammi di pane azzimo
    cena
    250 grammi di orzo e fagioli sotto forma di minestrone
    pesce spada ai ferri
    100 grammi di lattuga e valeriana
  • 13
    Sesto giorno
    pranzo
    passato di fagioli e lenticchie in quantità di 250 grammi freschi
    una bistecca di manzo ai ferri
    100 grammi di insalata di pomodori
    50 grammi di pane azzimo
    cena
    80 grammi di zuppa di avena
    250 grammi di nasello o trota cotta al forno o al vapore
    100 grammi di lattuga
  • 14
    Settimo giorno
    pranzo
    zuppa di cereali misti con 250 grammi totali di cereali freschi a scelta
    100 grammi di prosciutto cotto
    100 grammi di rucola con una carota
    cena
    crema di fagioli preparata con 250 grammi di fagioli freschi
    250 grammi di orata o branzino al sale
    100 grammi di zucchine al vapore o alla griglia

Tags

, , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up