Leonardo.it

Come organizzare una bella gara di attacca la coda all’asino con i bambini!

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Un gioco divertente per una festa di bambini.

Cosa serve per completare questa guida:

- cartone;
- lana;
- pennelli;
- colla;
- colori a tempera;
- nastro biadesivo.



Istruzioni

  • 1
    Un gioco magnifico adatto a tutte le feste con tanti bambini, da una domenica qualsiasi ad una festa di compleanno al carnevale ecc.. è Sempre stato e sempre sarà il gioco: attacca la coda all’asino! è Divertentissimo e fa morire davvero dalle risate.
  • 2
    E’ un gioco di origine antica e una volta veniva fatto per forgiare i riflessi dei giovani cavalieri che dovevano appuntare su un asino una spilla dolorosa bendati, l’asino scalciava con vigore e loro dovevano schivare i colpi.
  • 3
    Ai giorni nostri non è di sicuro una cosa così pericolosa, di originale è rimasta solo la spilla appuntita, ma non si attacca più su una povera bestia viva bensì si un disegno a forma di asino ed è diventato a tutti gli effetti uno dei giochi preferiti alle feste dei bambini.
  • 4
    Per organizzare anche noi una bella gara di attacca la coda all’asino ci serviranno sicuramente:
    un cartellone di cartone delle dimensioni di 1,5 m x 1 m
    dello scotch biadesivo
    cordicelle colorate
    colori a tempera
    lana di colore nero
    pennelli
    colla vinilica
    matita e gomma
    benda nera
  • 5
    Cominciamo prendendo il cartellone e disegnando con la matita la sagoma di profilo di un asino. Facciamo la schiena classica inarcata, le zampe anteriori quelle posteriori, la testa con le orecchie classsiche, ma evitiamo di mettere la coda.
  • 6
    Una volta disegnato il profilo dell’asino aggiungeremo qualche particolare per renderlo più bello, sempre con la matita quindi disegnamo gli zoccoli, l’occhio del profilo del volto e una sorta di criniera da asino scompigliata.
  • 7
    Disegnati i particolari saremo pronti per colorare il nostro asino, diluiamo un po il grigio e il nero dei colori a tempera e anche il marroncino, con il grigio coloreremo tutto il corpo, con il nero faremo i particolari dell’occhio e delle zampe, con il marroncino coloreremo gli zoccoli.
  • 8
    Tagliamo ora dei fili di varia lunghezza di lana di colore nero, e con un pennello e la colla vinilica applichiamoli su tutta la criniera che abbiamo precedentemente disegnato in matita per dare un effetto più realistico al nostro asinello.
  • 9
    Prendiamo ora un po di colore bianco e dividaimo il nostro asinello in settori, io ne farei 10 per l’esattezza partendo dal sedere alla testa e passando per il busto e le gambe dividiamolo per benino con linee bianche anche curve.
  • 10
    Assegneremo quindi ad ogni settore un punteggio che andrà da 100 a 10 partendo dal sedere, dove la coda risiede normalmente fino al muso dove la coda non c’entra proprio un tubo di niente. Scaleremo il valore di 10 in 10 quindi 100, 90, 80, 70, 60, 50, 40, 30, 20 e 10.
  • 11
    Ora che il nostro asino è pronto non ci resterà che intrecciare una bella coda facendo una treccia classica con i cordini colorati, fissiamolacon 2 nodi uno ad un capo e uno ad un’altro e foderiamola di scotch biadesivo in modo che appiccichi per benino.
  • 12
    Ora che possediamo tutti gli strumenti per giocare organiziamo la nostra gara, si svolgerà in 2 manches in cui ogni bambino avrà la possibilità di attaccare la coda all’asino per fare punti e vincere la partita.
  • 13
    Il gioco si sviluppa così: al bambino in gara viene fatto vedere l’asino disegnato, dopo viene bendato, quindi gli si fanno fare 3 giri su se stesso per disorientarlo un pochino e dopo ancora il bimbo deve partire e bendato andare ad ataccare la coda all’asino.
  • 14
    Inutile dire che, più si avvicinerà alla coda più farà punti utili a vincere la partita, chi dopo i 2 round avrà totalizzato il maggior numero di punti avrà vintyo la gara, se ci saranno pareggi a livello di punti si farà un’ulteriore round di spareggio per decidere il vincitore.
  • 15
    La gara si può fare anche in modalità torneo, a scontro ed eliminazione diretta oppure andata e ritorno, oppure si possono anche organizzare gare a squadre in cui poi alla fine vince la squadra che ha totalizzato più punti facendo la somma di ogni giocatore.
  • 16
    Cosa state aspettando organizzate anche voi una bella gara di attacca la coda all’asino per la prossima festya in cui in casa avrete un’orda di marmocchi da far ridere e divertire come non hanno mai fatto nella loro vita, vedrete sarà un successone.

Tags

, ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up