Come prenderci cura del nostro organismo rimediando a sostanze naturali.

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Spiegazione di come prenderci cura del nostro organismo.

Istruzioni

  • 1
    • con l’arrivo della primavera, il nostro organismo si sente più stanco, nella maggior parte dei casi la causa è legata alle tossine, pertanto si tratta di fare una cura disintossicante e depurativa, una cura che possa anche stimolare le funzioni del fegato e dell’intestino
  • 2
    Un rimedio naturale, adatto a fare una cura disintossicante e depurativa, è il tarassaco. Utilizzata e consumata come insalata, diventa un buon rimedio per depurare l’organismo, eliminando le tossine.
  • 3
    Il tarassaco è ricco di vitamina a, b,c,d, e sali minerali. Ha un elevato potere diuretico e proprio per questa caratteristica che si utilizza contro il gonfiore. E’ utile anche per risolvere problemi digestivi ed è anche un blando lassativo e lenitivo delle infiammazioni alle emorroidi.
  • 4
    Il tarassaco può essere utilizzato sotto forma di decotto allo scopo di effettuare una vera e propria cura depurativa. Si deve preparare una miscela composta da 30 grammi di radice di tarassaco, 30 grammi di radice di salsapariglia, 20 grammi di radice di bardana e 20 grammi di radice di gramigna.
  • 5
    Si deve mettere tutta la miscela preparata in un litro di acqua e lasciar bollire il tutto per quindici minuti. Trascorso il tempo si deve filtrare e lasciar raffreddare il liquido. Il decotto va bevuto a tazze durante tutto l’arco della giornata. Se non si riesce a bere in quanto il sapore è un po’ amarognolo si può addolcire con del miele.
  • 6
    I principi attivi del tarassaco si possono far entrare nell’organismo anche attraverso maniluvi e pediluvi. Si deve preparare una miscela con 50 grammi di radice di tarassaco e 50 grammi di radice di salsapariglia. Dopo aver mescolato la miscela, se ne utilizza due cucchiai mettendoli in mezzo litro di acqua, far bollire per due – tre minuti, quindi filtrare e schiacciare bene le erbe al fine di estrarre il loro succo.
  • 7
    Aggiungere il liquido nell’acqua per il pediluvio o il maniluvio che andrebbero fatti preferibilmente al mattino o alla sera specialmente nel periodo primaverile e autunnale. Rimanere a bagno per circa quindici minuti.
  • 8
    Un altro rimedio depurativo si ottiene utilizzando il carciofo. In questo caso si può preparare l’enolito al carciofo. Per prepararlo occorre 30 grammi di foglie di carciofo essiccate e un litro di moscato passito di pantelleria oppure del vino di marsala
  • 9
    Si deve mettere sul fondo di un vaso di vetro a bocca larga le foglie essiccate di carciofo, quindi si aggiunge un decilitro di vino e si mescola. Si lascia riposare per qualche ora fino a quando le foglie di carciofo non si saranno ben impregnate dal vino
  • 10
    Quindi si aggiunge un altro decilitro di vino, si mescola e si fa riposare. Alla fine si versa il restante vino e si procede a chiudere il vaso con un tappo ermetico. Si agita la bottiglia e la si lascia riposare per una settimana, durante questo periodo si dovrà agitare ogni giorno la bottiglia.
  • 11
    Trascorsa la settimana, si dovrà filtrare l’enolito con un colino a maglie foderato con una pezzuola di cotone. Quindi si travasa il liquido in una bottiglia sempre con tappo ermetico. Si dovrà bere un bicchierino di enolito prima e dopo i pasti principali.
  • 12
    Durante la gravidanza, il fisico della donna può essere aiutato, dopo aver consultato il medico, utilizzando il sambuco. Sia i frutti che i fiori di sambuco sono ricchi di principi attivi che possono aiutare i più tipici disturbi della gravidanza.
  • 13
    Si può preparare una tisana che ha un’azione emolliente e rilassante inoltre aiuta anche le funzioni dell’intestino. Si deve preparare una miscela con 60 grammi di fiori di sambuco, 30 grammi di fiori di tiglio e 10 grammi di foglie di menta piperita.
  • 14
    Si deve far bollire un cucchiaio di miscela in una tazza di acqua calda, lasciare in infusione per quindici minuti, quindi filtrare e bere. Si dovrebbe consumare due o tre tazze al giorno.se si hanno disturbi intestinali, dopo aver regolato la nutrizione con il consumo di frutta e verdura, si può ricorrere ad un rimedio naturale nella carota. La carota ha proprietà normalizzanti dell’intestino.
  • 15
    La polpa di carote è utile in caso di una lieve diarrea. Si deve usare qualche carota facendole bollire in poca acqua. Quindi utilizzarle per fare una purè abbastanza fluido da consumare come una minestra.
  • 16
    Con le carote si può preparare una tisana anti gas. Si deve preparare una miscela con 35 grammi di radice di liquirizia, 30 grammi di fiori di camomilla, 10 grammi di frutti di finocchio, 10 grammi di foglie di menta piperita, 10 grammi di foglie di melissa e 5 grammi di frutti carvi.
  • 17
    Si deve mettere un cucchiaio della miscela in una tazza di acqua bollente quindi si lascia in infusione per quindici minuti. Successivamente si deve filtrare quindi bere. Se fosse necessario somministrarla a bambini piccoli, si deve dare qualche cucchiaino prima di ogni poppata.
  • 18
    Se si hanno bambini che sono nel periodo della dentizione, potrebbero presentarsi dei fastidi alla gengive. Per attenuare il problema si può utilizzare l’altea. Le radici dell’altea sono ricche di mucillagini e hanno proprietà emollienti e decongestionanti, utili per curare le infiammazioni della bocca anche per gli adulti.
  • 19
    Si può utilizzare la radice di altea, usandola come una dentarola. Per gli adulti si può utilizzare la radice, dopo averla tritata finemente, come dentifricio, mettendone un lieve strato su uno spazzolino, quindi massaggiare delicatamente le gengive. Lasciare in posa qualche minuti quindi risciacquare bene la bocca.
  • 20
    Per dare sollievo ai bambini si può utilizzare il miele rosato. Si devono mettere a macerare dei petali di rosa nel miele. Ha un sapore gradevole ed avendo un potere astringere, questo miele si utilizza per massaggiare le gengive durante il periodo della dentizione senza dare origine a nessun effetto collaterale.
  • 21
    I bambini sono spesso soggetti a piccoli problemi alle vie respiratorie, per aiutarli a risolvere questi fastidi si può utilizzare come rimedio naturale la piantaggine. Le foglie di piantaggine sono ricchi di principi attivi che leniscono il dolore causato dalle infiammazioni delle vie respiratorie.
  • 22
    Un utile rimedio è rappresentato dal mellito di piantaggine. Si deve fare una miscela composta in parti uguali di foglie di piantaggine e di fiori e brattee di tiglio. Si prepara quindi una tisana utilizzando un cucchiaio della miscela mettendola in una tazza su cui versare una dell’acqua calda.
  • 23
    . Si lascia in infusione per quindici minuti, quindi si filtra. Con il trenta percento di infuso e il settanta percento di miele liquido si prepara successivamente un composto da sciogliere a bagnomaria. Il mellito si conserva in un vaso di vetro con tappo a vite per qualche settimana. In caso di necessità si userà un cucchiaio di mellito in mezzo bicchiere di acqua tiepida. Prima di darlo al bambino informare sempre il medico
  • 24
    Le malattie infettive virali come la varicella, il morbillo e la rosolia, dopo aver consultato il medico, si può informarlo dell’utilizzo di un rimedio naturale per attenuare il prurito e il fastidio che queste malattie arrecano alla pelle del bambino.
  • 25
    Un rimedio naturale è rappresentato dal tiglio che ha proprietà decongestionanti, lenitive e calmanti pertanto utile per alleviare il prurito. In erboristeria e in farmacia si trova una polvere anti pruriginosa composta da calendula, menta, liquirizia e tiglio.
  • 26
    Si può sempre per attenuare il problema, ricorrere all’uso di una tisana, preparata con una miscela composta da 30 grammi di fiori di tiglio, 30 grammi di fiori di sambuco, 20 grammi di fiore di viola del pensiero, 10 grammi di foglie di menta piperita e 10 grammi di semi di fieno greco.
  • 27
    Si deve utilizzare un cucchiaino della miscela mettendola in una tazza, quindi si versa dell’acqua bollente. Si lascia in infusione per quindi minuti, poi si filtra. Si deve bere la tisana durante la giornata, stabilendo la quantità a seconda del peso e dell’età del bambino
  • 28
    Con rimedi naturali si può aiutare le persona anziane quando hanno bisogno di migliorare la circolazione a livello celebrale, di tenere sotto controllo la pressione, di rinforzare l’organismo eccetera, dopo aver chiesto e informato il medico,, si può utilizzare il ginkgo biloba, l’olivo, il biancospino e altro ancora,
  • 29
    Il ginkgo biloba è in grado di rinforzare le pareti delle arterie, inoltre agisce sulla circolazione cerebrale e sulle funzioni di organi e apparati. Si deve fare attenzione al suo uso in quanto non tutti possono prenderlo poiché può essere contro indicato con altre medicine e interagire con loro. Proprio per questo si deve chiedere al medico prima di farne uso.
  • 30
    Per ridurre il senso di ansietà tipica della terza età si può preparare una tisana, utilizzando una miscela composta da 60 grammi di foglie di ginkgo biloba e 40 grammi di fiori di biancospino. Si deve mettere un cucchiaino di miscela in una tazza d’acqua bollente. Si lascia in infusione per circa quindici minuti, poi filtrare. Si dovrebbero prendere due-tre tazze al giorno,una delle quale sarebbe bene sorseggiarla prima di coricarsi allo scopo di favorire il sonno.
  • 31
    Si può preparare un enolito corroborante che è utile per favorire la digestione. L’enolito si prepara con un litro di moscato passito di pantelleria e una miscela composta da 30 grammi di ginkgo biloba, 10 grammi di corteccia china rossa, 5 grammi di frutto di vaniglia e 10 grammi di scorze di arancio amaro.
  • 32
    Si dovrò mettere tutta la miscela in un vaso di vetro, si aggiungerà un decilitro di vino, si lascerà riposare per circa quindici minuti, quindi dopo aver mescolato si aggiungerà un altro decilitro di vino. Si lascerà di nuovo riposare per quindici minuti e successivamente si aggiungerà tutto il vino restante.
  • 33
    . Si chiuderà il vaso e lo si lascerà riposare per una settimana, agitando ogni giorno il vaso. Trascorso il tempo, si filtrerà e lo si rovescerà in una bottiglia di vetro scuro con chiusura a tappo. Si berrà un bicchierino durante i pasti principali.
  • 34
    Per regolare la pressione arteriosa, dopo aver consultato il medico, si può usare una tisana, lasciando in infusione un cucchiaio di miscela, preparata con 40 grammi di foglie di olivo, 20 grammi di foglie di ginkgo biloba, 20 grammi di crisantemo americano e 20 grammi di fiori di tiglio, in una tazza di acqua bollente per quindici minuti. Filtrare e bere due tazze al giorno.
  • 35
    Nel caso di dolori reumatici, si può preparare una tisana con una miscela composta da 60 grammi di ginkgo biloba e 40 grammi di erigeno. Si utilizza un cucchiaio di miscela mettendolo in una tazza su cui si versa dell’acqua bollente. Si lascia in infusione per quindici minuti, quindi si beve dopo aver filtrato il liquido.
  • 36
    Se si ha necessità di un’azione diuretica si può ricorrere al vino alla cipolla. Il vino medicale alla cipolla si prepara mettendo a macerare in una bottiglia 30 grammi di cipolla cruda, dopo averla frullata finemente, con 100 grammi di miele e 600 ml. Di vino bianco passito per due giorni. Trascorso il tempo si potrà consumare, usando da due a quattro cucchiai di vino al giorno. Prima di usarlo agitare sempre la bottiglia.
  • 37
    Per dare agli anziani, una azione rilassante a anti angoscia si può preparare una tisana con una miscela composta da 30 grammi di fiori di biancospino, 30 grammi di pianta cardiaca, 20 grammi di scorze di arancio amaro e 20 grammi di passiflora.
  • 38
    Mescolare bene la miscela, quindi metterne un cucchiaio in una tazza su cui versare dell’acqua bollente. Si lascia in infusione per quindici minuti e poi si filtra. Se ne beve una tazza durante il giorno, quando ci si sente particolarmente ansiosi e nervosi.

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up