Come prendersi cura di un neonato

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

In questa guida sono riportati alcuni suggerimenti per i nuovi genitori.

Istruzioni

  • 1
    Avere un neonato può essere un’esperienza estremamente spaventosa soprattutto se è la prima volta. Fortunatamente ci sono delle regole basiliari da seguire il che facilità di molto questo compito.
    Iniziate con l’acquisto di un ciuccio, sebbene quest’ultimo sia sconsigliato perchè può deformare il palato, è in realta una sorprendente invenzione salvavita per i genitori durante il primo anno di vita del neonato; anno in cui il bambino è dedito ad urla e pianti.
  • 2
    Ma perchè se il neonato piange bisogna dargli il ciuccio? La risposta è semplice! Il neonato ama succhiare, il cuccio gli permette di succhiare anche dopo la poppata, dandogli un senso di sicurezza, il che lo calma e non lo fa piangere.
  • 3
    A piangere delle volte non è solo il neonato ma anche i genitori, soprattutto per il nervosismo! Cosa rende così nervosi i genitori se non il primo bagnetto? Eh si le mille domande ” come lo devo porre?” oppure ” la temperatura del’acqua quale deve essere?” e tanti altri quesiti.
  • 4
    Tirate un sospiro di sollievo, perchè non c’è cosa più semplice al mondo. Infatti, per fare il bagno ad un bambino c’è bisogno solo di una vaschetta, dell’acqua tiepida, un ascigamano e lo shampoo per i neonati. Dopo averlo poggiato delicatamente nell’acqua, passate il bambino sull’asciugamano e pulite tutte le zone più nascoste come sotto il mento, sotto il collo, sotto le braccia, dietro le orecchie ecc.
  • 5
    Ultima grande impresa: lo svezzamento. Prima di svezzare un neonato è opportuno accertarsi se è pronto per l’uso della bottigliella. Per capirlo è semplice, basta dargli il latte anche il vostro non per forza quello in polvere, dalla bottigliella e vedere come reagisce. Se reagisce male è normale, perchè non è abituato ma vedrete che con il tempo cercherà la bottigliella come ha cercato il vostro seno.

Tags

,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up