Come preparare cavatelli con calamaretti e finocchio selvatico

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

I cavatelli freschi che oggi si trovano anche al supermercato, si possono realizzare a mano impastando semplicemente farina, acqua e sale; si ricavano lunghi cilindri e si tagliano a tocchetti di 3-4 cm, quindi ogni tocchetto si preme con i polpastrelli delle tre dita centrali, schiacciandoli e facendoli ruotare sul piano di legno.

Cosa serve per completare questa guida:

- 500 g. cavatelli freschi;
- 1 spicchio di aglio;
- 1 piccolo scalogno;
- rametti di prezzemolo;
- 400 g. calamaretti freschi;
- 200 g finocchietto selvatico;
- 3-4 pomodorini;
- olio;
- sale;
- pepe;
- peperoncino.



Istruzioni

  • 1
    Per il sugo pulire e lavare i calamaretti, estraendo interi 4-5 sacchetti d’inchiostro ed eliminando gli altri. Tagliate le sacche a striscioline e tagliuzzare i tentacoli in piccoli pezzetti. Spezzettare i pomodorini, tritate l’aglio, lo scalogno e meta’ prezzemolo. Pulire e lavare abbondantemente i finocchietti selvatici e tagliuzzateli anch’essi piccolini. In un tegame scaldare dolcemente nell’olio il trito aromatico.
  • 2
    Aggiungere nel tegame anche i calamaretti e i sacchetti dell’inchiostro, mescolare per bene e lasciarli cuocere per circa 2-3 minuti con il coperchio. Successivamente unire i pomodori e il restante prezzemolo tritato, regolare di sale, pepare o aggiungere per chi lo preferisce un pizzico di peperoncino. Mi raccomando di non esagerare sia con il sale ma soprattutto con il peperoncino che non è gradito da tutti.
  • 3
    In una pentola abbastanza capiente lessare per circa 3-4 minuti in abbondante acqua salata i finocchietti, unire quindi i cavatelli e ultimare la cottura. Scolare tutto assieme e versare nella padella con il condimento. Amalgamare bene e servire. Ultimi consigli per cucinare un ottimo piatto. I calamari molto piccoli sono i piu’ indicati per questa ricetta, ma vanno bene anche quelli poco piu’ grandi. Si possono utilizzare anche i totani o seppioline, tenendo conto dei differenti tempi di cottura. Per realizzare questo piatto occorrono 40 minuti di preparazione e circa 15 minuti di cottura. Buon appetito.

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up