Come preparare velocemente un ottimo risotto alla pescatora

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Volete stupire tutti con un risotto alla pescatora senza passare la giornata in cucina? Con questa ricetta, con pochi accorgimenti, è possibile preparare velocemente un buon risotto partendo da un surgelato.

Cosa serve per completare questa guida:

- per 4 persone 400 gr riso;
- misto mare per spaghettata o risotto 300 grammi;
- aglio;
- olio extra vergine di oliva;
- vino bianco;
- sale e pepe;
- 2 dadi per brodo vegetale;
- 10-12 pomodorini pachino o datterini maturi ma non troppo.



Istruzioni

  • 1
    Primo suggerimento : la scelta della materia prima. Usate pure un misto mare surgelato già pronto per risotti e spaghettata. Preferitene uno che contenga pezzi già tagliati e frutti di mare già sgusciati. Sceglietelo di buona marca o meglio ancora di quelli sfusi nei negozi di surgelati specializzati. Suggerimento fondamentale : a differenza di quello che trovate scritto sulla confezione non lo usate già congelato ma lasciatelo scongelare a temperatura ambiente
  • 2
    Secondo suggerimento : scegliete un buon vino bianco, magari campano, da usare sia per preparare la pietanza che per accompagnare il pasto.
    Terzo suggerimento : usate assolutamente pomodorini freschi, pachino o, se siete fortunati a trovarli, datterini. Non lasciatevi tentare dalla polpa di pomodoro in scatola!
  • 3
    Terzo suggerimento : come per tutti i risotti il riso va cotto lentamente, nel brodo vegetale e non nell’acqua, aggiungendo il brodo un po’ alla volta man mano che il riso cuoce e lo assorbe. Non vi venisse in mente di bollire il riso in acqua come se cuocesse delle pasta!
  • 4
    Acquisiti questi tre preziosi suggerimenti partiamo pure.
    Mettete ad imbiondire dell’aglio in olio extra vergine di oliva, poi rimuovetelo e aggiungete il misto di mare. Annaffiate con un bicchiere di vino bianco e lasciatelo evaporare un po’. Aggiungete i pomodori pachino tagliati prima a metà e poi ogni metà in quattro spicchi. Condite con sale e pepe e lasciate cuocere qualche minuto fino a che i pomodori saranno “appassiti” e il vino evaporato.
  • 5
    Nel frattempo avrete preparato del brodo con un litro d’acqua o poco più e i due dadi per brodo vegetale. Controllate il dosaggio dei dadi sulla confezione e non esagerate altrimenti il risultato sarà troppo sapido.
  • 6
    In una pentola capiente mettete un filo d’olio e versate il riso facendolo soffriggere in modo che si tosti leggermente (i chicchi cambieranno aspetto diventando più opachi). Aggiungete il brodo e iniziate la cottura e proseguite aggiungendo un mestolo di brodo alla volta man mano che il riso lo assorbe.
  • 7
    A metà cottura aggiungete il misto di mare con i pomodori che avete preparato precedentemente e completate la cottura aggiungendo sempre brodo. Proseguite fino a raggiungere il grado di cottura che preferite. Servite caldo ma non bollente. Buon appetito.

Tags

, ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up