Come presentare il/la fidanzato/a ai propri genitori

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Presentare la propria fidanzata o il proprio fidanzato ai genitori è sempre un momento imbarazzante. Come viverlo al meglio.

Istruzioni

  • 1
    Presentare il proprio compagno/la propria compagnia ai genitori: ecco l’assillo delle nuove coppie, vissuto sempre con trepidazione.
  • 2
    La presentazione del partner non deve mai avvenire in maniera brusca, né improvvisa. Scegliamo di presentarlo/a solo dopo diversi mesi.
  • 3
    Per evitare incomprensioni, parliamo ai genitori del nostro partner, rivelandone alcuni aspetti del carattere e della vita.
  • 4
    Certamente il passo fondamentale è quello di convincere i nostri genitori che il partner sia conforme al loro stile di vita e ai loro ideali.
  • 5
    Prima di presentare una ragazza punk ai nostri genitori conservatori e tradizionalisti, forse è meglio aspettare qualche mese in più!
  • 6
    Lasciamo che l’incontro avvenga prima in maniera casuale, con una breve presentazione e un rapido scambio di parole, poi passeremo alle cose serie.
  • 7
    Una volta che i nostri genitori avranno preso familiarità col nostro partner, la presentazione “ufficiale” non sarà più un problema.
  • 8
    Scegliamo un occasione importante per presentarla/o, ad esempio una festa, un matrimonio, una situazione in cui siano presenti altre persone.
  • 9
    L’impatto iniziale dovuto all’atmosfera non familiare passerà rapidamente (specie in presenza di vivande), e tra una chiacchiera e l’altra la tanto temuta presentazione sarà una passeggiata.

Tags

, , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up