Come raccontare la favola della buona notte al bambino

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

E’ rito che molti genitori instaurano col proprio bambino quello della favola prima dormire.

Istruzioni

  • 1
    Insieme al ciuccio e al peluche, tra i riti della sera per molti bambini c’è la favola della buonanotte, che altro non è che un momento tranquillo da trascorre con i genitori, un momento che li aiuta a lasciare il mondo della veglia per tuffarsi nel mondo del sonno accompagnati dalla voce dei genitori, rassicurante e affettuosa.
  • 2
    Molto spesso i bambini chiedono che venga letta loro la stessa storia ogni sera; non meravigliatevi, è normale, anche leggere un particolare momento della faviola più volte fa parte del rito della buonanotte; il bambino è affezionato alla storia, come può esserlo al suo ciucciotto.
  • 3
    Anche se le favole son popolate da orchi, streghe, lupi cattivi questi non causano paure notturne o incubi; al momento spaventano il bambino, ma la mamma gli spiega che non esistono nella realtà e poi c’è sempre un personaggio buono che sconfigge i cattivi, come il principe azzurro o la fatina.
    Una sola raccomandazione: non usate mai i personaggi delle favole per minacciare il bambino o spaventarlo.

Tags

, , , , , , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up