Come radersi in modo perfetto e senza irritazioni

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Foto Come radersi in modo perfetto e senza irritazioni.
Condividi

Ogni uomo dall’adolescenza in avanti deve combattere con i peli che gli crescono sul viso e questa può essere una battaglia che dura a lungo fino a trovare la giusta soluzione . Radersi può creare parecchi problemi alla pelle, tra fastidiose irritazioni e peli che si incarnano, spesso presentarsi ad un appuntamento può diventare drammatico. Per questo multi uomini scelgono un look da barba incolta o altri scelgono proprio di tenersi la barba lunga. Ma per questi look ci vuole la faccia giusta e c’è chi sta meglio sbarbato, senza contare che ci sono situazioni magari di lavoro dove viene imposto un certo stile. Vediamo dunque come radersi in modo perfetto e senza irritazioni.

Cosa serve per completare questa guida:

- acqua;
- schiuma da barba;
- rasoio usa e getta;
- pennello da barba.



Istruzioni

  • 1
    Per prima cosa bisogna scegliere il momento giusto per radersi e il momento migliore è alla mattina. Ma non basta, è fondamentale anche preparare il viso alla rasatura e il modo migliore è quello di farsi una doccia prima di radersi. I peli hanno bisogno di ammorbidirsi assorbendo acqua per poter essere pronti ad una rasatura perfetta e per questo hanno necessità di rimanere bagnati per qualche minuto. Quindi se puoi unisci le due cose, fatti una doccia e cura l’igiene personale e ammorbidisci i peli della barba, anche se sono corti di un giorno.
  • 2
    Se proprio non puoi farti una doccia di primo mattino perché il tuo stile di vita non lo permette, puoi sempre cambiare il momento della giornata in cui radersi la barba. Quindi se vai in ufficio puoi unire le due cose al mattino, se torni dalla fabbrica al pomeriggio unisci le due cose prima di sera. Se proprio non riesci a conciliare le due cose o è un momento di emergenza bagnati il viso nelle zone dove ti raderai con acqua tiepida. Appoggia e tieni premute le mani bagnate sul viso. Fai questa operazioni per almeno due minuti.
  • 3
    Quando finalmente i peli hanno assorbito l’acqua sono pronti per essere rasati. A questo punto asciugati la faccia e stendi un sottile strato di schiuma da barba sul viso. Se hai la schiuma da barba nella bomboletta va benissimo, è già pronta e di solito se non è scadente ha la giusta compattezza. Ricorda ne basta un sottile strato.
  • 4
    Se soffri di acne sul viso radersi può diventare un vero problema. In questo caso l’ideale è tornare ai vecchi sistemi, quindi procurati il sapone da barba in tubetto o scatolina e un buon pennello da barba con setole dure. Monta la schiuma nel palmo della mano, cioè con una mano tieni il pennello e lo muovi in senso rotatorio e monterai la schiuma nel palmo dell’altra mano tenuta a cucchiaio. Quando la schiuma raggiunge una buona compattezza stendila sul viso con il pennello con lo stesso movimento rotatorio che hai fatto per montarla nel palmo della mano. In pratica devi montarla e farla crescere anche sul tuo viso. Le setole del pennello a contatto con la pelle aiuteranno ad eliminare le impurità e anche l’acne con il tempo ne avrà beneficio. Anche in questo caso lo strato di schiuma deve essere comunque sottile, quindi togli gli eccessi sempre usando il pennello.
  • 5
    Ora siamo arrivati al momento della rasatura. Puoi adottare qualsiasi rasoio che tu preferisca anche se per ottenere un risultato perfetto è sufficiente un bilama usa e getta meglio se di buona qualità. I rasoi a lama singola lasciali a chi deve depilarsi altre zone del corpo. I trilama o superiori sono belli e super tecnologici ma hanno il difetto di costare molto e di essere scomodi per radersi i baffi, in quanto hanno una testina di discrete dimensioni. Alcuni rasoi adottano strisce emollienti sulla testina che sono ininfluenti al raggiungimento del nostro scopo.
  • 6
    Quindi, dopo aver ammorbidito i peli bagnandoli nella giusta misura con acqua e dopo aver steso un sottile strato di schiuma sul viso sei pronto per raderti. A questo punto dimenticati tutte le immagini che hai visto nelle pubblicità in televisione. La rasatura va fatta direttamente in contropelo partendo dai lati del viso prima a destra e poi a sinistra o viceversa, dal collo verso le basette, lasciando per ultimo il mento e i baffi, dove i peli sono più duri e più stanno a contatto con la schiuma meglio è. Appoggia il rasoio al viso e muovilo con movimenti delicati e decisi sempre contropelo dal basso verso l’alto. Assolutamente non esercitare troppa pressione sul viso con il rasoio, usalo con delicatezza sempre dal basso verso l’alto. Il rasoio deve avere una inclinazione naturale rispetto al viso. Se lo tieni troppo parallelo non taglierà i peli, se lo tieni troppo perpendicolare o non taglia i peli o ti tagli la faccia.
  • 7
    Ad ogni passata che eseguirai con delicatezza e decisione e sempre in contro pelo, puoi provare ad eseguire delle piccole inclinazioni per prendere confidenza con il rasoio e capire con quale inclinazione taglia meglio e scivola delicatamente sulla tua pelle. Se lo ritieni opportuno puoi passare più volte sulla stessa zona ma non esagerare, il fine è quello di radersi e non quello i scarificarsi la faccia. Normalmente due o tre passate sono sufficienti per una rasatura perfetta. Sarebbe opportuno che se ti trovi bene con una certa marca e modello di rasoio tu lo adottassi per tutte le tue rasature, così anche la tua mano si abituerà a quel tipo di rasoio e ti verrà sempre più facile raderti.
  • 8
    Se un rasoio non ti soddisfa allora cambia marca o modello, può essere che l’affilatura delle lame di quello specifico rasoio non si adatti alla tua pelle. I rasoi usa e getta hanno una certa durata che dipende anche da quanto è dura la tua barba. Non fare il taccagno e non esagerare nella durata di utilizzo ma non buttarli troppo presto. Normalmente un buon rasoio usa e getta può durare da cinque a dieci barbe complete, a volte anche di più. Comunque non ti sarà difficile capire quando è il momento di gettarlo.
  • 9
    Ora che ti sai rasato risciacquati il viso con acqua tiepida e assicurati di togliere tutti i residui di schiuma. Ricordati che la pratica migliora i risultati, quindi può essere che se la prima rasatura non ti soddisfi la seconda andrà meglio, ma se hai seguito alla lettera le indicazioni qui riportate rimarrai sorpreso dal risultato.
  • 10
    Tolti i residui di schiuma dal viso, asciugati la faccia tamponando con un asciugamano asciutto senza strofinare le zone di rasatura. Non strofinare ma tampona. Quando sei perfettamente asciutto puoi usare il dopobarba per completare l’operazione. Puoi usare dopobarba alcolici e in crema senza alcol, dipende dalle tue preferenze. Personalmente mi piace usare quelli alcolici che se non bruciano al contatto con la pelle ti danno il grado di perfezione con cui ti sai rasato, anche se un po’ di pizzicore a me non dispiace.
  • 11
    Ricorda che la rasatura è un piacere se fatta nel giusto modo e necessita che tu dedichi il giusto tempo a questa operazione. Metterci uno o due minuti in più non cambierà nulla nel tuo stile di vita e se proprio sei in ritardo sulla tua tabella di marcia, pochi minuti non cambieranno le cose ma faranno una grande differenza e il tuo viso ti ringrazierà. Ovviamente ogni uomo è differente e può reagire in modo diverso al metodo di rasatura, comunque a tutte le persone a cui ho suggerito queste semplici regole ne hanno trovato beneficio, eseguendo una rasatura perfetta e senza irritazione.

Tags

, , , , , , , , , , , , , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up