Come realizzare una scatola con tecnica decoupage per la nascita di un bebè

1 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 51 vote, average: 4,00 out of 51 voti
Foto Come realizzare una scatola con tecnica decoupage per la nascita di un bebè
Condividi

Quando nasce un bebè è sempre una grande gioia e si è soliti portare un piccolo pensiero di auguri al nascituro.

Cosa serve per completare questa guida:

- acrilici ;
- colla vinilica e acqua;
- pennelli varie dimensioni;
- carta decoupage (carta di riso o tovaglioli);
- vernice protettiva finale (lucida o satinata);
- scatola in legno grezzo;
- stucco (facoltativo);
- tampone (facoltativo).



Istruzioni

  • 1
    A parte i soliti regali, più o meno costosi, come abitini, bavette, scarpine, biberon e carillon una carinissima idea potrebbe essere quella di realizzare una scatola fai-da-te con tecnica decoupage!
  • 2
    I genitori del neonato apprezzeranno tantissimo e potranno utilizzarla per conservare, a seconda della grandezza della scatola, le cose più disparate del bambino (dai piccoli oggettini ai bigliettini di auguri ricevuti per la nascita, dai prodotti da bagno come forbicine, spugnetta, crema protettiva, termometro per misurare l’acqua alle sue prime fotografie ecc.).
  • 3
    Non ti preoccupare se non ti senti un’artista! La tecnica decoupage è molto semplice, devi solo avere tanta passione e creatività e, ovviamente, un po’ di tempo libero! E poi la cosa bellissima è che sarà un regalo fatto a mano e, proprio per questo, più apprezzato.
  • 4
    Innanzitutto devi comprare una scatola di legno grezzo come supporto su cui realizzare il tuo decoupage. Sceglila di grandezza media e possibilmente quadrata e non tonda, specie se sei alle prime armi, perché ti risulterà più facile decorarla e scegliere le immagini giuste da incollare.
  • 5
    Una volta comprata la scatolina devi scegliere le immagini con cui decorarla. Esistono in commercio delle bellissime fantasie che richiamano proprio la nascita (fiocchi, biberon, coccarde, scarpette, ciucci). Sceglile del colore classico associato al maschietto o alla femmina oppure, se conosci il colore della stanza che accoglierà il nascituro, prendi spunto proprio da questo.
  • 6
    Scelte anche le immagini (possono essere sia tovaglioli: più economici, ma meno facili da stendere, che carta di riso: più costosa, ma più facilmente lavorabile), devi preparare tutto l’occorrente per il tuo decoupage: pennelli varie dimensioni, colori acrilici con cui si intende colorare la base della scatola, colla vinilica, vernice lucida finale.
  • 7
    Stendi un foglio di giornale sul tavolo da lavoro in modo che non si sporchi niente e … iniziamo! Prendi un bicchierino e mettici dentro un dito di colla vinilica e qualche goccia d’acqua. Mescola bene con il pennello che userai per aiutarti a stendere la carta (che non deve essere lo stesso che userai per stendere gli acrilici!).
  • 8
    Innanzitutto devi scegliere il colore di base con cui decorare la scatola: un’idea carina è quella di usare due colori, uno per colorare il coperchio e uno per la scatola, magari contrastanti, che richiamino, ovviamente, il colore delle immagini e che siano attinente al sesso del nascituro (magari rosa e verde acido per la femmina e azzurro cielo e giallo limone per il maschietto).
  • 9
    L’importante è che i colori non siano mai troppo scuri e/o accesi laddove dovrai stendere le immagini, altrimenti il colore sottostante rischierà di “coprire” anche le figure provocando un effetto non bello.
  • 10
    Scelto il colore, prendi un supporto su cui stendere e mescolare gli acrilici (anche un piatto di plastica va bene) e un bicchiere con dell’acqua dove intingerai appena un po’ il pennello per diluire leggermente il colore e dove, appena terminata la stesura del colore, poggerai i pennelli in modo che le setole non si induriscano.
  • 11
    Hai diverse possibilità per stendere il colore. 1) se ti piace che le venature del legno siano visibili devi semplicemente stendere il colore acrilico scelto con un pennello dalle setole ampie e piatte e ricoprire tutta la scatola, quindi lasciare ad asciugare un’ora abbondante.
  • 12
    2) se, al contrario, non ti piace l’effetto delle venature del legno che traspaiono da sotto il colore, allora devi passarci prima una mano di stucco (lo trovi nei negozi di decoupage e di fai-da-te, non costa nemmeno molto) con un pennello. Lo stucco si mette proprio come base prima di stendere il colore.
  • 13
    In questo caso c’è un passaggio in più per cui i tempi di realizzazione sono un po’ più lunghi. Lascia asciugare lo stucco per una quarantina di minuti, dopodichè passa il colore acrilico scelto (procedendo quindi con la fase descritta sopra al punto 1).
  • 14
    3) la terza possibilità è il modo di stendere il colore: puoi usare, come detto sopra, un pennello oppure puoi utilizzare un tampone (o una spugnetta ricavata da quelle che si usano per lavare i piatti). In questo caso il colore verrà non omogeneo, con delle macchiette di colore dovute proprio al fatto che il tampone in alcuni casi prende più colore ed in altri no (la scelta se mettere lo stucco al di sotto o meno dipende sempre dalla preferenza della presenza delle venature o meno).
  • 15
    4) la quarta possibilità, quella che ti consiglio, è quella di usare entrambe le tecniche! Ovvero stendere prima il colore di fondo con i pennello piatto e poi (una volta asciugato), dopo aver steso le immagini, tamponare qua e là con la spugnetta un secondo colore contrastante in modo da dare anche delle sfumature alle figure incollate.
  • 16
    Una volta scelta la tecnica di stesura del colore, prendi le immagini, ritagliale (con forbici per contorni più netti e definiti oppure con le mani per contorni più sfumati) e posizionale (senza colla) per vedere l’effetto che fanno sulla scatola. Una volta che sei convinto della loro predisposizione, procedi con l’incollaggio.
  • 17
    La fase di incollaggio è la più delicata (ma niente di cui preoccuparsi! Devi solo fare più attenzione!). Intingi il pennello nel bicchiere in cui hai versato la colla vinilica e stendila nelle zone in cui hai deciso di attaccare le figure.
  • 18
    Lascia che si asciughi una manciata di secondi poi poggia l’immagine sulla colla e, aiutandoti con le dita, premi e stendi dal centro verso l’esterno in modo che aderisca bene e che non lasci “bolle”. Intingi nuovamente il pennello nella colla e ripassa una mano di colla sulla figura in modo che aderisca completamente.
  • 19
    Fai molta attenzione, soprattutto se hai utilizzato i tovaglioli, che la carta non si strappi! Fatto questo passaggio devi lasciare ad asciugare per un’oretta (puoi diminuire i tempi di asciugatura utilizzando il phon).
  • 20
    Una volta asciugato il colore (per una prova tocca un po’ con le dita: se non è appiccicoso vuol dire che è asciutto) procedi con il tamponamento intorno alle figure (come spiegato sopra). Lascia asciugare almeno un’altra ora.
  • 21
    Infine, per far sì che il tuo lavoro duri nel tempo, passa una mano di vernice protettiva lucida su tutta la scatola (esiste sia una vernice protettiva lucida che una vernice satinata, a mio avviso, la prima dà un effetto migliore perché appunto più lucente, ma dipende dai gusti!).
  • 22
    La tua scatola è pronta! Bella vero? Per un tocco in più mettici all’interno un bigliettino di auguri e una “camicina della fortuna” (anche se la tua scatola è piccolina dovrebbe riuscire a contenerla perché si stratta di camicine molto piccole e sottili che si mettono quando il bebè esce dall’ospedale come buon augurio). Auguri!

Tags

, , , , , , , , , , , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up