Leonardo.it

Come redigere e strutturare una lettera in inglese

1 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 voti
Condividi

Quando si deve scrivere una lettera in inglese, si tratta di tener presente alcune regole di base per ben strutturarla.

Istruzioni

  • 1
    Prima cosa a destra del foglio si deve mettere l’indirizzo del mittente, deve sempre figurare nelle lettere private che nelle lettere commerciali, in queste ultime lo si può trovare anche al centro del foglio in quanto rappresenta l’intestazione dell’azienda.
  • 2
    L’indirizzo del mittente deve risultare anche sul retro della busta. Sempre a destra del foglio, sotto l’indirizzo del mittente si deve indicare la data che si deve esprimere sempre con i numeri ordinali e si può scrivere in due modi:
  • 3
    Ad esempio dovendo scrivere: londra 10 luglio 1970
    in inglese avremo, quindi due modi di tradurre: a) london, 10th july,1970
    b) london, july 10th,1970
    rammentiamo che nella traduzione della data non c’è l’articolo, ma se la si dovesse leggere questo deve essere pronunciato anche se non è scritto.
  • 4
    Oggi vi è la tendenza ad emettere, scrivendo la desinenza del numero ordinale 10 july oppure july 10, quest’ultima traduzione viene prevalentemente usata negli stati uniti e nella stampa britannica.
  • 5
    In inghilterra si usano anche le forme 10/7/1970.mentre in america si usa spesso la forma: 7/10/1970. Il mese si può trovare anche abbreviato: va ricordato di mettere sempre la virgola prima dell’anno.
  • 6
    A sinistra del foglio si deve indicare l’indirizzo interno, vale a dire inside address ( l’indirizzo sulla busta si dice outside address. Si dovrà indicare il nome e/o le qualità e/o la qualifica del destinatario e la sua residenza.
  • 7
    Ricordiamoci di omettere il titolo di cortesia davanti al nome comune che denota l’incarico del destinatario. Ad esempio, in italiano: pregiatissimo signor direttore- in inglese avremo: the manager
  • 8
    Oppure in italiano: gentilissima signora segretaria
    in inglese tradurremo con : the secretary
    in italiano: al signor proprietario del …..
    In inglese avremo: the proprietor
  • 9
    In inglese il numero civico, in genere seguito da una virgola, precede la denominazione della via, della strada, del viale o della piazza. Vediamo un esempio: in italiano: via rossa numero 55
    in inglese: 55, red street
    in italiano, piazza nuova n. 15
    in inglese, 15, new square
  • 10
    Dopo il nome della città, dove e’ destinata la lettera, si deve indicare la lettera e il numero che indicano il distretto postale. Ogni lettera deve iniziare con una forma di apertura, la cosi detta salutation.
  • 11
    Vediamo le più usate: in italiano : egregio signore- in inglese: dear sir
    in italiano: gentile signora – in inglese: dear madame
    in italiano: egregio signor rossi- in inglese: dear mr. Rossi
  • 12
    In italiano: illustre dottor brown
    in inglese: dear doctor brown
    in italiano: pregiatissimo professor loan
    in inglese: dear prof. Loan
    in italiano: egregi signori
    in inglese: dear sirs,
    in italiano: gentile signore
    in inglese: ladies
    in italiano: caro zio paul
    in inglese: dear uncle paul
    in italiano: egregi signori
    in inglese (uso americano) : gentlemen
  • 13
    Come si può notare, l’uso di dear corrisponde non solo all’italiano caro, ma anche ad egregio,gentile,pregiatissimo,illustre ecc.
    Dopo le varie espressioni precedute da dear si deve mettere una virgola.
  • 14
    Il primo paragrafo della lettera comincia sempre con una lettera maiuscola, benché venga dopo una virgola.
    Quindi si inizia a scrivere il vero corpo della lettera, con tutte le indicazioni e informazioni che si vogliono indicare.
  • 15
    Al termine del corpo della lettera si deve procedere alla formula di chiusura della lettera stessa, vale a dire ai complimentary close, che si deve mettere al centro della riga. E’ una formula di chiusura assai semplice e convenzionale.
  • 16
    Infatti, può essere formata da:a) yours faithfully
    b) yours very truly
    c) yours sincerly
    si può usare quella che si preferisce. Queste forme corrispondo alle nostre
    forme quali: distinti saluti, vi salutiamo distintamente, vi porgiamo i nostri più cordiali distinti saluti, cogliamo l’occasione per porgere i nostri cordiali saluti ecc…
  • 17
    Nell’uso americano è frequente l’uso delle seguenti formule di chiusura:a) very truly yours.
    B) sincerly yours
    c) truly yours
    non si usano quasi più le formule di chiusura più complesse come ad esempio:
    - with kindest regards, very trully yours
    -we remain, yours faithfully
    ricordiamo di mettere sempre la virgola dopo la formula di chiusura.
  • 18
    Sotto la formula di chiusura si dovrà porre la propria firma o eventualmente, se si tratta di una ditta o di una azienda, il timbro con i dati relativi indicanti la qualifica di chi sottoscrive la lettera.
  • 19
    Sulla sinistra, dopo la firma, ci potranno essere indicati gli allegati oppure i post scrittum indicati con p.s. In lettera maiuscole. Qui si potranno indicare eventuale aggiunte alle lettere come ad esempio l’indirizzo di un luogo o di una persona menzionata nella lettera.
  • 20
    Se invece c’è la necessità di indicare degli allegati si dovrà, sempre a sinistra della lettere e dopo la firma della stessa, indicare la dicitura: herewith o (here)enclosed, seguita dalla descrizione degli allegati, come ad
  • 21
    Esempio, un listino prezzi, una brochure, dei cataloghi o delle fotografie ecc..
    Inoltre prima delle diciture di allegati si dovranno indicare la quantità degli stessi, quindi mettere una virgola e poi la dicitura di allegati. Ad esempio: 2 enclosed: letters

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up