Leonardo.it

Come redigere una lettera di convocazione di un’assemblea condominiale

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Se sei un amministratore, ogni tanto devi redigere le lettere di convocazione di un’assemblea condominiale. Eccoti una guida a riguardo.

Istruzioni

  • 1
    Devi sapere che di norma, le assemblee di condominio, almeno quelle ordinarie, sono annuali. Esistono anche quelle straordinarie che si tengono periodicamente. Diversi giorni prima, tu come amministratore devi convocarla e devi quindi inviare ai singoli condomini la lettera di convocazione, nei passaggi successivi ti spiegherò nel dettaglio.
  • 2
    Indica prima di tutto la città, poi la data della lettera, poi metti l’oggetto e a fianco di esso indica “convocazione assemblea ordinaria”. Stendi quindi il testo, in cui specifichi che viene convocata l’assemblea in questione. Specifica prima di tutto la prima convocazione, con luogo, giorno ed ora, la quale non si avrà in quanto mancherà il numero legale.
  • 3
    Metti ora la seconda convocazione, sempre con il giorno, l’ora ed il luogo. Se il condominio che gestisci riguarda più palazzi, specifica il numero civico od il numero del palazzo ed il fatto che si terrà nel salone condominiale. Se riguarda tutto il complesso di palazzi, specifica che l’assemblea riguarda tutti i condomini di quei palazzi.
  • 4
    A questo punto provvedi ad elencare sotto la convocazione tutti gli argomenti che sono all’ordine del giorno. Mettili uno sotto all’altro. Dai comunque la priorità a quelli più importanti, specie l’approvazione del bilancio dell’ultimo anno. Indica poi tutti i lavori che si devono svolgere con urgenza nell’ambito del condominio.
  • 5
    Concludi la lettera di convocazione, specificando che l’assemblea è di particolare importanza e che è importante che tutti i condomini partecipino. Indica anche se alcune decisioni negli argomenti all’ordine del giorno saranno sottoposte a votazione. Concludi la lettera di convocazione mettendo il tuo nome, cognome e la firma.
  • 6
    Stampa dunque tante copie di questa lettera di convocazione, quanti sono i condomini a cui verrà recapitata. Affida questo incarico ad uno dei tuoi impiegati o fallo tu personalmente. Accertati poi che tutti l’abbiano ricevuta. Provvedi anche a stampare i moduli di delega alle presenze dell’assemblea in caso di assenza di un condomino.

Tags

, , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up