Come regalarsi uno splendido weekend visitando la valle del casentino

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Foto Come regalarsi uno splendido weekend visitando la valle del casentino
Condividi

Racchiusa in quell’angolo di toscana, sopra arezzo, in quella che i romani chiamavano “valle chiusa”, ora ferma nei suoi colori medievale e cinta dalle cittadine di bibbiena, poppi, stia e pratovecchio, badia prataglia e l’eremo di camaldoli, aspetta solo di essere goduta, nella storia e nei sapori.

Cosa serve per completare questa guida:

- weekend.



Istruzioni

  • 1
    Il casentino è raggiungibile da firenze, attraverso il passo della consuma, oppure dalla romagna, percorrendo il passo dei mandrioli, duro a salire e ripido a scendere e, non ultimo, da arezzo e quindi dall’autostrada roma-firenze, seguendo la umbro-casentinese.
  • 2
    La valle e i monti circostanti che, appunto, la chiudono come una corona, regalano, oltre ad un panorama eccezionale, molte occasioni di soggiorno, come agriturismi e alberghi, tutti di ottima qualità. Ricca di arte e cultura il casentino offre chiese preziose, angoli suggestivi nei mille borghi medievali, torri di guardia.
  • 3
    Nei boschi e nelle faggete millenarie, si sviluppano sentieri percorribili, segnalati dalle mappe turistiche, che permettono un turismo salutare, di movimento e di ricerca. Nel casentino infatti, è conservato parte del parco nazionale del casentino, monte falterona e campigna, con sviluppi boschivi di rara bellezza e selvaggia dimensione.
  • 4
    Cerbiatti, alci, cinghiali, qualche lupacchiotto, volpi e tanta tanta natura. Gli appassionati di funghi, nella giusta stagione e previo abbonamento settimanale, potranno anche dedicarsi alla raccolta di qualche fungo, come porcini e galletti, spesso prosperi sotto castagni centenari.
  • 5
    La cucina del casentino vi lascerà a bocca aperta e a pancia piena. Oltre alle zuppe classiche toscane, come l’acqua cotta, la ribollita e la pappa al pomodoro, potrete gustare ottimi ravioli, rostinciana di carne, formaggi pecorino dalla pasta soda e saporita, prosciutto del pratomagno, gustoso e profumato, salumi asciugati da una tramontana consistente e vino rosso, dal vicino chianti, denso e corposo.

Tags

, , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up