Come restaurare facilmente mobili in legno graffiati,forati o ammaccati.

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Foto Come restaurare facilmente mobili in legno graffiati,forati o ammaccati.
Condividi

In questa guida vi spiego tecniche e materiali da utilizzare per eliminare o camuffare quanto meglio mobili graffiati o con piccoli fori o ammaccature.

Cosa serve per completare questa guida:

- OCCORRENTE:;
- cera purissima(il più delle volte);
- cera per mobili per lucidare;
- carta vetrata finissima per grattare;
- un pò di dimestichezza col fai-da-te..



Istruzioni

  • 1
    Molto spesso succede che le superfici dei nostri mobili in legno si graffino,si forino o si ammacchino, e questo ci porta il più delle volte o a rivolgerci a personale esperto , e quindi a spendere molti soldi per questo “restauro”, o a lasciare il mobile così com’è e a non pensarci.
  • 2
    Poche volte ci si rivolge al fai-da-te che è invece molto spesso una soluzione semplice,economica ed appagante.
    La modalità di restauro delle superfici in legno cambia a seconda del tipo di lesione e dalla gravità di questa.
  • 3
    Un leggero graffio su di una superficie in legno lucidata a cera si può eliminare anche solo sfregando con carta vetrata molto fine precedentemente imbevuta in olio di lino; e successivamente possiamo uniformare la superficie passandoci della cera per mobili.
  • 4
    Se la superficie ,invece, è graffiata più in profondità, è necessario sverniciare il piano e dare una nuova finitura oppure rivestirlo con una impiallacciatura,metodo che consiste nell’applicare su superfici rovinate lamine di legno pregiato;
  • 5
    Ma per questo metodo meglio chiedere consiglio in falegnameria. Se non si vuole andar a rinnovare tutta la superficie del mobile, si può cercare di “mascherare” il graffio preparando della cera vergine colorata con una tintura ad olio di un colore leggermente più scuro della superficie da trattare.
  • 6
    Quando la cera sarà indurita l’andremo a sfregare contro il graffio e poi a lucidare con cera per mobili. Se la superficie graffiata è “laccata”,ossia verniciata, si può eliminare il graffio utilizzando semplicemente la stessa vernice allungata con alcol metilico;
  • 7
    L’andremo ad applicare lungo tutto il graffio,in direzione delle fibre, con un pennellino e una volta asciugato il primo strato ne applicheremo un altro e così via finché la superficie risulterà leggermente rialzata.
  • 8
    Uniformeremo poi passando della carta vetrata finissima; basterà poi spolverare e fregare con della cera per mobili per ripristinare la lucidità.
    Nel caso,invece,volessimo otturare dei piccoli fori ,incavi ed ammaccature dovremo usare stucco colorato da legno o cera vergine:
  • 9
    Sciogliamo un po’ di cera colorata con il pigmento in polvere del colore che ci serve in un cucchiaio e la facciamo gocciolare nel foro o sull’ammaccatura; una volta asciutta togliamo l’eccesso con una lametta,passiamo la carta vetrata finissima e lucidiamo con cera per mobili.
  • 10
    Per far rigonfiare un’ammaccatura si può anche usare un altro metodo: far “gonfiare” letteralmente il legno; copriamo la zona ammaccata e incavata con un panno umido e vi passiamo sopra il ferro caldo,muovendo di continuo finché il legno si gonfierà.
  • 11
    Dopo di ché levighiamo con carta vetrata finissima e lucidiamo sempre con la cera per mobili. Questo metodo si può applicare purché la superficie non sia impiallacciata secondo il metodo spiegato in precedenza.

Tags

, , , , , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up