Come risolvere il cubo di rubik

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Il cubo di rubik è il più diffuso e divertente rompicapo conosciuto. Ecco i modi per risolverlo e le risorse per conoscere le mosse meccaniche.

Istruzioni

  • 1
    Il cubo di rubik tradizionale è un cubo costituito da 6 facce, ognuna delle quali è composta da 3×3 caselle dello stesso colore.
  • 2
    Lo scopo del cubo è quello di mischiare i tasselli del cubo e di riuscire, attraverso un procedimento algoritmo, a ricomporre ciascuna faccia dello stesso colore e risolvere il rompicapo.
  • 3
    Da anni la sfida dei giocatori è quella di imparare autonomamente la soluzione, che però richiede grande abilità logica.
  • 4
    Inizialmente lo stesso rubik si convinse che il suo cubo era irrisolvibile; in realtà ecco di seguito i passaggi da seguire e le risorse in rete in cui trovare la soluzione finale.
  • 5
    Lo scopo del cubo, in determinati tornei, è quello di essere completato in tempi rapidi. Noi tuttavia affronteremo la metodologia di risoluzione logica (non quella meccanica, almeno nelle prime fasi).
  • 6
    Il passo base è quello di ricomporre la prima faccia. Per far questo bisogna incominciare ricercando il tassello centrale, e incominciare a completare una delle righe (o colonne, se si vuole) della faccia.
  • 7
    Quando bisogna spostare un tassello, per evitare di ruotare le parti già fatte, è necessario spostarlo in maniera da poter effettuare una rotazione senza toccare i pezzi già presenti.
  • 8
    Una volta terminata la prima faccia, si deve comporre il cosiddetto parallelepipedo (un cubo 3x3x3, con l’ultima faccia ed il relativo bordo non fatti). Questo richiede una certa abilità e la conoscenza di alcune mosse.
  • 9
    Una volta completato il parallelepipedo, dovremo creare la croce nell’unica faccia rimasta, in maniera tale che i tasselli estremi della croce abbiano le facce esterne corrispondenti al proprio colore.
  • 10
    L’ultimo passo, difficilissimo da risolvere in maniera intuitiva, richiede il posizionamento degli angoli (che però non saranno orientati in maniera corretta).
  • 11
    Per orientarli nella direzione giusta è necessario ripetere una serie di mosse sempre uguali (sotto-sinistra,sopra-destra), disponibili in risorse online come http://spazioinwind.libero.it/gaetzum/risoluzione/cubo_di_rubik/introduzione.htm
  • 12
    La guida, sebbene astratta, per chi è alle prime armi, ci verrà utile dopo un po’ di esperienza se vogliamo provare a risolvere intuitivamente il cubo. Ricapitolando: prima faccia, poi parallelepipedo, poi croce, poi posizionamento bordi ed infine rotazione dei bordi non direzionati. Per chi invece non vuole cimentarsi, sul sito su indicato sono presenti alcune soluzioni.

Tags

, , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up