Leonardo.it

Come risparmiare a carnevale facendo un costume fatto in casa per vostro figlio

1 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 voti
Condividi

Il vestito di carnevale è sempre un momento bello, degno di essere fotografato. Ma quanto costa un costume di carnevale?

Istruzioni

  • 1
    Il carnevale in questo periodo è una fase bellissima dell’anno, coincide sempre con la fine dell’inverno e quindi la migliore cosa è la scelta di un costume caldo adatto a vostro figlio.
  • 2
    In base all’età di vostro figlio la scelta è molto varia. Molte volte i figli vogliono costumi dei propri eroi preferiti oppure di cartoni animati che vedono in televisione.
  • 3
    La migliore cosa è se siete in vena di farlo è di realizzare una mascherata insieme a vostro figlio e ad alcuni amici sia di famiglia oppure con dei parenti per creare “mascherate” divertenti.
  • 4
    Uno dei migliori modi, visto che dobbiamo salvaguardare per prima cosa la salute di vostro figlio, uno dei migliori vestiti da realizzare è il cane, o il gatto oppure altri animali pelosi.
  • 5
    Invece di spendere molti soldi per acquistarne uno già pronto dovete solo comprare della stoffa maculata di peluches. Preferite sempre il cotone o materiali difficilmente fastidiosi.
  • 6
    Lana o altre simili stoffe sintetiche possono creare irritazioni e creare una gabbia di aria. Infatti occorre sempre creare un costume che faccia respirare il corpicino di vostro figlio.
  • 7
    In questa guida creeremo un costume da cagnolino con vari colori che sta a voi decidere e cercheremo di fare il tutto spiegano passo passo come realizzarlo. Così facendo non occorre una manualità già acquisita.
  • 8
    Infatti se seguite passo passo i prossimi step, anche se non siete molto abili riusciremo insieme a realizzare insieme il costume per vostro figlio. Come detto prima è bello anche realizzarlo uno grande per voi.
  • 9
    Per prima cosa incominciamo dall’acquisto delle misure, occorre in base all’altezza di vostro figlio prendere almeno il triplo della stoffa. Melisu abundare quam deficere.
  • 10
    Comunque potete in questo caso farvi aiutare all’acquisto sicuramente dalla titolare del negozio di merceria oppure potete anche acquistare, se risparmiate su internet oppure in centri commerciali.
  • 11
    La creazione dello stampo è molto semplice, in base all’altezza e la grandezza di vostri figlio dovete creare una sagoma. Due tubi di “sigarette” che sono i pantaloni fino al corpicino.
  • 12
    Dovete insomma creare una sagoma di un “pupazzo” della grandezza di vostro figlio. Per facilitarvi la cosa potete sagomare vostro figlio su un foglio di carta facendolo posizionare sopra.
  • 13
    Successivamente tagliate la sagome e ritagliate la stoffa, mi raccomando per una maggiore sicurezza di aggiungere tanti cm in base alla larghezza di vostro figlio. Cioà la distanza tra la schiena e la pancia.
  • 14
    Di media è solita di qualche centimetro, ma questa cosa varia da bambini a bambini. Cercate di avere buon occhio oppure fatevi aiutare da una esperta in materia. Solitamente basta avere come parametro i suoi indumenti.
  • 15
    Una volta che avete ritagliato il tutto fatene una copia uguale e cercate di verificare che le due copie siano perfettamente uguali e combacianti l’una con l’altra correggendo eventuali difformità.
  • 16
    Ora incominciate a unire le due parti creando la forma voluta, usate la macchina da cucire oppure semplicemente l’ago e il filo manuale. Cercate in tutti i casi di fare un rafforzamento dei punti di cucitura.
  • 17
    Una volta che avete fatto il tutto ripassate le cuciture e verificate sovrapponendo senza farlo indossare il vestito sopra a vostro figlio. Se è tutto ok iniziate il lavoro più difficile.
  • 18
    Infatti nei seguenti step dovete realizzare l’apertura per poter permettere l’indossamento del vestito e quello naturalmente del viso. Procuratevi delle forbici che taglino bene.
  • 19
    Potete scegliere voi dove posizionare il taglio, meglio dietro per una visualizzazione ma potete anche per semplicità tagliare il davanti. Al centro perfettamente effettuate il taglio fino all’ombelico.
  • 20
    La stessa cosa vale se effettuate il taglio nel dietro del vestito, sempre all’altezza dell’ombelico fino all’altezza del collo, parte finale alta del vestito in fase di realizzazione.
  • 21
    Se il taglio lo fate davanti potete lasciare la parte del capo attaccata al di dietro del vestino, invece se il taglio lo fate dietro è preferibili tagliare la parte del capo totalmente.
  • 22
    Sul capo del vestito tagliate lo spazio per permettere di posizionare il capo, almeno un piccolo cerchio che permetta la fuoriuscita di occhi, naso e bocca per respirare.
  • 23
    Cercate di ripassare tutti i tagli con una doppia cucitura per evitare che il tessuto dopo il taglio effettuato possa deteriorarsi o scucirsi. Potete anche usare delle asole di stoffa dello stesso colore.
  • 24
    Per quanto riguarda il taglio effettuato per permettere al vestito di essere indossato fate la stessa cosa, ora occorre cucire un sistema di chiusura che sia ben saldo e forte.
  • 25
    Oltre al tessuto infatti dovete acquistare una chiusura lampo da applicare al vestito, potete anche usare dei bottoni ma in questo caso dovete fare delle asole per permettere ai bottoni di essere applicati.
  • 26
    Eventualmente se non volete mettere la cintura lampo, i bottoni normali potete optare per dei bottoni mettallici facilmente applicabili a pressione oppure anche degli strappi adesivi.
  • 27
    Comunque sia, quale sia la vostra scelta cercate di farla sempre in vista di ciò che avete in casa oppure in base alle esigenze fisiche di vostro figlio, peso e grandezza.
  • 28
    Anche sul capo dovete creare un sistema uguale, sotto al mento dovete applicare un piccolo bottono, meglio strappo per permettere al “cappello” di tenersi saldo sulla testa.
  • 29
    Se la testa la fate rimanere fissa, senza staccarla fatelo lo stesso questo sistema di abbottonamento. Ora passiamo alla rifiniture di questo vestito di vostro figlio per carnevale.
  • 30
    Sempre con la stessa stoffa ritagliate due piccoli ovali dalla grandezza stessa della parte finale del piedi di vostro figlio. Dalla fine della gamba alla punta dei piedi.
  • 31
    Una volta che avete ritagliato queste due piccole tasche cucitele sulla parte bassa dei pantaloni in modo da posizionarsi sopra le scarpre di vostro figlio una volta che il vestito viene indossato.
  • 32
    Posizionate sempre su di esse un piccolo elastico per permettere di essere ben saldo sopra le scarpe evitando nei limiti del possibile che la scarpa si possa vedere il meno possibile.
  • 33
    Ora procuratevi lo stesso elastico, meglio di forma più grande e posizionatelo all’altezza del girovita del costume di vostro figlio. Cucitele possibilmente sottotessuto.
  • 34
    Se il vestito sta a pennello a vostro figlio evitate l’applicazione di questo elastico che sarebbe solo superfluo e dispendioso sia dal punto di vista del lavoro che economico.
  • 35
    Ora prepariamo le orecchie da applicare sul capo di vostro figlio, con del tessuto, sempre quello del vestito ritagliate due triangolini di uguale grandezza scelta da voi.
  • 36
    Una volta ritagliate applicate un piccolo pezzo di tessuto, preferibilmente rosa al suo interno per far si che le orecchie siano il più veritiere possibile. Applicatele con dei punti di cucito.
  • 37
    Per far si che esse siano molto più dure e meno molle e morbide dell’intero vestito potete usare dell’amido oppure applicare all’interno dei cartoncini che riescano a mantenere “dritte” le orecchie.
  • 38
    Non è obbligatorio questa cosa, potete anche fare delle orecchie afflosciate, scegliete voi in base alla vostra preferenza e quella di vostro figlio. Cercate di cucire occultando il filo.
  • 39
    In base alla scelta della tipologia del taglio di orecchio e alla scelta del colore del tessuto potete far cambiare la tipologia del costume, da cane a gatto oppure puma o tigre.
  • 40
    Infatti bastano delle piccole modifiche per cambiare il tutto, per il resto del viso meglio usare dei trucchi per disegnare il naso, baffi e truccare le guancie e tutto il resto.
  • 41
    Ora passiamo ad una parte da non sottovalutare del costume, infatti la cosa in questione è la coda. Potete realizzarla di vari tipi in base alla tipologia di animale che volete rappresentare.
  • 42
    Partiamo dalla parta basilare, la lunghezza sceglietela voi, infatti essa può essere lunga, corta, arricciata, accennata oppure semplicemente mozza solita in piccoli animali domestici.
  • 43
    Con la stoffa dello stesso tessuto del resto del costume create un piccolo cono di lunghezza a vostra scelta come detto prima, riempitela con del cotone fino alla consistenza voluta.
  • 44
    Potete anche creare un anima all’interno della coda per permettere di creare della forme variabili o permettere a vostro figlio di stabilizzarla in vari modi e forme varie.
  • 45
    Come detto prima se fare una coda a forma di riccio e scegleiete il tessuto di colore rosa potete facilemente fare un costume da maialino, se la coda invece è un pompon con lo stesso colore potete fare un coniglietto.
  • 46
    Se la coda è lunga e alla fine gli applicate un pompon potete fare un leoncino con un tessuto di colore arancione tendente al marrone. Se la coda è a fili potete fare un cavallino.
  • 47
    Ci sono vari se e vari modi, in base alla struttura del tessuto con colore vario e l’unione di coda ed orecchie potete realizzare il costume di quasi tutti gli animali conosciuti.
  • 48
    Mi raccomando di ripassare tutte le cuciture e di applicare la coda con dei punti ben saldi al resto del costume, potete anche cambiando orecchie e coda avere due costumi in uno.
  • 49
    Infatti se applicate la coda e le orecchie invece che con le cuciture attraverso del bottoni metallici potete fare delle coppie intercambiabili modificando il costume in pochi passi.
  • 50
    Spero che posso esservi stato d’aiuto in questa guida, come sempre dovete scegliere quasi tutto voi se il tempo da dedicare al costume vale la pena nel non acquistarlo direttamente. Comunque sia se avete tempo e poco denaro è un ottima soluzione.

Tags

, ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up