Leonardo.it

Come riuscire a far crescere un pergolato di vite

Foto Come riuscire a far crescere un pergolato di vite
Condividi

E’ qualcosa di meraviglioso vedere davanti agli ingressi o nel giardino i pergolati di vite che spesso sono carichi di uva. Immaginare di poter passare i pomeriggi al fresco, magari assaporando ogni tanto un chicco d’uva dolcissimo e succoso.
Molto facile, basta disporre di un traliccio dove poter far arrampicare la nostra vite da pergolato, abbastanza robusto da poterne sorreggere il peso.

Cosa serve per completare questa guida:

- tubi pvc o acciaio o legno pre-trattato;
- vite.



Istruzioni

  • 1
    Materiale – assicuriamoci di usare del materiale di alta qualità. Il pergolato sarà usato per molti stagioni. L’errore più comune è quello di usare del materiale economico o addirittura scadente, come il legno comune, che col tempo, con gli sbalzi delle condizioni atmosferiche tende a marcire
  • 2
    I migliori materiali per costruire un buon traliccio sono: tubi in pvc, legno pre-trattato, acciaio. Sono dei materiali che possono risultare costosi, ma se si considera che durano nel tempo e che non li dobbiamo sostituire, la spesa risulta minima.
  • 3
    Altezza – se si vive in zone che tendono ad essere piuttosto calde, è meglio avere un pergolato alto da poter consentire il passaggio di aria. Al contrario, se si vive in zone tendenti al freddo, il pergolato deve essere più basso possibile, in modo tale da mantenere una temperatura più costante.
  • 4
    Altro fattore da tenere in considerazione è che più basso è il pergolato maggior è il calore trattenuto dal terreno che viene assorbito dalla vite. Inoltre se vi è abbastanza luce la pianta cresce molto rigogliosa non permettendo la fruttificazione.
  • 5
    Se il pergolato è più alto, la pianta di vite cresce meno e da spazio al frutto di maturare.
    Quindi in base alle proprie esigenze e a ciò che si vuole ottenere da un pergolato di vite, tenendo a mente i punti su indicati, si decide l’altezza desiderata.
  • 6
    Creato il traliccio, è opportuno aggiungere tra uno spazio e l’altro, delle maglie di catena che consentono alla vite di arrampicarsi molto più facilmente senza dover necessariamente aiutare la pianta legandola o indirizzandola. Nei punti verticali del traliccio si aggiungono invece dei chiodi che consentono alla vite di potersi arrampicare molto più facilmente.
  • 7
    Ogni anno, prima che la pianta riprenda a germogliare, è meglio controllare che il traliccio non sia danneggiato, una buona manutenzione consente al traliccio di durare molto più a lungo e alla pianta di poter crescere senza subire eventuali danni in caso che il traliccio si rompa sotto il peso della vite..

Tags

, , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up