Come riuscire con pochi e semplici abitudini ad abbassare colesterolo e diabete

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

Tutte le diete funzionano ma quasi tutte falliscono

Istruzioni

  • 1
    Ogni anno in media tutte le persone si fanno le analisi del sangue, dai risultati di questi test di laboratorio possono uscire spero belle sorprese ma solitamente gli incubi maggiori ricadono su due fattori.
  • 2
    Il colesterolo sia quello buono che quello cattivo e la presenza degli zuccheri nel sangue. Questi due fattori comportano gravi conseguenze per l’apparato in tutta la sua interezza creando molti disagi.
  • 3
    L’aumento del colesterolo nel sangue sopra la media è sempre dettata quasi unicamente da una cattiva alimentazione ed anche da una troppa sedentarietà e quindi di conseguenza un’assenza di attività sportiva.
  • 4
    Stesso discorso vale per il diabete sia allo stadio iniziale che in corso, infatti una cattiva alimentazione ed una mancanza di sport coseguita anche da una mancanza di una terapia adatta crea molti problemi.
  • 5
    Come fare per evitare tutto ciò, prima dell’insorgenza di disturbi che possono diventare molto noiosi e talvolta anche mortali nei casi più gravi di mancanza di trattamento, terapia e di rimedi funzionali.
  • 6
    I rimedi solitamente si basano su terapia alimentare e su terapia medica nel caso di alti livelli di colesterolo nel sangue e di zuccheri causati rispettivamente da colesterolomia e dal diabete di qualsiasi tipo.
  • 7
    L’approccio alimentare è molto importante, è la base dello sviluppo, è la base da dove partire per rimettere a posto il vostro corpo. Immaginate che il corpo umano fatto salvo per i polmoni rimette a posto l’organismo
  • 8
    Di un fumatare in circa quindici giorni dopo avere smesso di fumare la sua ultima sigaretta. Fantastico direte è la stessa cosa vale anche per il colesterolo ma leggermente più a rilento funziona il tutto.
  • 9
    Infatti per ripulire le vene e le arterie e l’intero apparato cardiocircolatorio dall’accumulo dei grassi occorre una dieta di lungo periodo non proprio finalizzata a perdere peso ma a perdere il colesterolo.
  • 10
    Non sono un esperto in materia ma sicuramente ho visto gente grassa non avere affatto livelli alti di colesterolo e zuccheri poichè ingerivano altre tipologie di cibi, solitamente proteine non grasse.
  • 11
    Però un consumo eccessivo di queste sostenze proteiche a lungo andare danno fastidio in un altro modo al corpo mettendo in sovraccarico l’apparato digerente e l’apparato escrettore danneggiando i reni.
  • 12
    Per quello all’inizio, prima di iniziare ogni dieta occorre fare una bella cernita degli alimenti che si possono mangiare e di quelli che è meglio evitare almeno per l’inizio, poi dieta non deve significare fame.
  • 13
    Infatti l’errore madornale che incorrono sempre in molti è quello di associare la dieta alla fame, io ad esempio suggerisco per esperienza personale di evitare di mangiare ad orari prestabiliti durante la dieta.
  • 14
    Meglio mangiare quando avete fame usando i cibi della tabella che illustreremo tra poco. Mi raccomando, poichè arrivare affamati ai pasti è uno sbaglio che comporta anche gravi squilibri insulinici durante la giornata.
  • 15
    Il senso di fame solitamente è data dai picchi insulinici durante il giorno, infatti più avete fame più sicuramente il livello di insulina è alto causato da pasti abbondanti e ricchi di glucidi (carboidrati).
  • 16
    Per evitare ciò dovete seguire delle mie guide vecchie che parlano di come seguire diete che tengono basso il livello di insulina e riescono in poco tempo anche a farvi perdere peso ma ora passiamo a noi.
  • 17
    Per abbassare il colesterolo occorre molto sacrificio nell’evitare cibi scomodi, ma consiglio una volta al mese di mangiarli per non incorrere nella trappola del ricordo e magari soddisfando il vostro palato di tanto in tanto.
  • 18
    Esistono tanti cibi che anche se ricchi di colesterolo possono essere usati più spesso come ad esempio l’olio anche se grasso deve essere consumato ogni giorno (all’incirca un cucchiaio al giorno) sempre a crudo.
  • 19
    Questi sono solo degli step iniziali che ci permettono di capire meglio il vostro stato di bisogno, scrivo questa guida per esperienza personale, sto vivendo un periodo purtroppo post analisi leggermente brutto.
  • 20
    Non dovete abbattervi tutto è rimediabile, questo è il motto che mi sono detto dentro di me più volte, ho incominciato ad adottare tutto ciò che era in mio potere per ridurre il colesterolo in tutti i modi.
  • 21
    Voglio specificare che in tutti i modi intendo dal punto di vista lecito ed evitando di ricorrere a farmaci destinati a tale scopo che vuoi o non vuoi danneggiano sempre qualcosa a causa dei loro effetti collaterali.
  • 22
    Comunque sia mi raccomando di seguire le prescrizioni mediche alla lettera e di non fare mai con la propria testa, questa guida vuole esortare tutti a chiedere consiglio al proprio medico in caso di patologie del genere.
  • 23
    Questa guida ha lo scopo di unire le persone per cercare di cambiare le proprie cattive abitudini sia alimentari e magari attraverso le nuove scoperte di utilizzare nuovi metodi efficaci contro questi disturbi.
  • 24
    Vuoi o non vuoi la presenza di colesterolo e di diabete porta l’individuo ad una letargia sempre più forte ed una mancanza di benessere sia personale che di chi gli sta accanto causando molti disagi da tutti i punti di vista.
  • 25
    Io circa dieci giorni fa prima di incominciare uno stile di vita nuovo mi alzavo stanco, ero pieno di dolori per lo più in testa ed alle gambe e durante la giornata avevo sempre sonno in qualsiasi momento.
  • 26
    Per di più volevo sempre dormire più presto ogni giorno e mi alzavo più tardi ogni giorno, la situazione alla mia età ventisette era diventata insopportabile da tutti i punti di vista, mi sentivo un vecchietto.
  • 27
    Dire basta non è facile ma deve esserlo, occorre all’inizio sacrificio ma i risultati per fortuna si vedono subito e una volta visti non riuscirete mai a tornare indietro nella vosta ex vita, quella letargica.
  • 28
    Talvolta il lavoro può aiutarvi ed allo stesso tempo può danneggiarvi, infatti se il vostro lavoro è a contatto con il cibo può diventare un problema invece al contrario potrebbe essere un diversivo in caso di altra fattispecie.
  • 29
    Dovete riuscire ad ingabbiare la vostra energia e moltiplicarla al massimo, ogni giorno di più dell’altro arrivando a combattere attraverso l’alimentazione, sport e l’uso di prodotti naturali la vostra condizione.
  • 30
    Dapprima cominciamo con l’alimentazione, per ridurre il colesterolo dovete consumare ogni giorno alimenti che sono adatti, occorre nutrirsi di molte fibre a basso contenuto di zuccheri (glicidi) preferibilmente crude.
  • 31
    Pomodori freschi, insalata. Anche le verdure cotte vanno bene ma devono essere condite solo con un pizzico di sale e un filo d’olio a crudo senza mai superare la dose giornaliere consigliata di un cucchiaio.
  • 32
    Le verdure devono essere unite alla frutta, si consiglia però di assumere frutta lontano dai pasti poichè il meccanismo digestivo è diverso e comporta un appesantimento del carico digestivo ed un relativo rallentamento.
  • 33
    Questo rallentamento oltre a portare dei piccolo squilibri comporta anche una riduzione del metabolismo con la relativà possibilità di assimiliare grassi o non perdere peso nonostante siate a dieta, strano.
  • 34
    Infatti ho notato che la frutta deve essere mangiata lontana dai pasti per avere il suo massimo risultato in termine di economia alimentare e benessere. Un ottimo spuntino a qualsiasi ora del giorno e della notte.
  • 35
    Mi raccomando di evitare tutti i salumi tranne qualche volta prosciutti molto magri e di evitare formaggi stagionati cercando di mangiare ogni tanto quelli light come crescenze, ricotte di mucca e fiocchi di latte.
  • 36
    La pasta va consumata ma con moderazione e con condimenti poco grassi, meglio preferire un pomodorino fresco evitando formaggi stagionati grattuggiati, abbondate con spezie e aromi per sopperire alla sua presenza.
  • 37
    Il pane da evitare se possibile, sostituitelo magari con fette biscottate oppure del pane tostato. E’ consigliabile non mangiarlo in presenza di primi piatti a base di carboidrati e di associarlo solo al secondo.
  • 38
    Comunque sia come sempre vi esorto a dare retta e chiedere consiglio al vostro medico di fiducia, al vostro dietologo o nutrizionista biologo che saprà consigliarvi al meglio in questo settore alimentare molto complesso.
  • 39
    Infatti ognuno di noi ha varie patologie e la dieta deve essere fatta in base a queste ed anche in base alle vostre esigenze d’orario, di lavoro e di tutte le questioni private che possono influire sul cibo.
  • 40
    Molto importante e degno di nota sono le ormai sempre più presenti e certificate proprietà di una spezia, la cannella, studi recenti scientifici la rendono adatta a questo scopo, infatti io la uso da diversi giorni.
  • 41
    La cannella se assunta giornalmente circa due cucchiaini al giorno ma non pieni, in polvere aiuta, anzi secondo questo studio riduce del trenta per cento circa il livello di colesterolo nel sangue in poco tempo.
  • 42
    Agisce anche contro il diabete abbassando i livelli di glucidi e pare che sia proprio una spezia speciale come toccasana poichè ha mille proprietà benefiche tra le quali anche in caso di problemi pressori.
  • 43
    Questa spezia pare che sia anche un ottimo antinfiammatorio per il corpo e per lo stomaco e riduce anche altri problemi, vi esorto a documentarvi in merito poichè è una scoperta sensazionale certificata.
  • 44
    Oltre alla cannella vi esorto anche all’uso di steroli vegetali, in quanto anche essi riducono di circa il dieci per cento il livello di colesterolo nel sangue associati ad una dieta adatta, infatti non dovete cullarvi.
  • 45
    Se non associate leggermente tutto ciò: cannella, steroli, attività sportiva ad una dieta equilibrata, non propriamente finalizzata per dimagrire il risultato potrebbe non essere, anzi quasi sicuramente non sarà piacevole.
  • 46
    Spero che posso esservi stato d’aiuto in questa guida come sempre, vi esorto a cercare di stare in forma ed a vivere nel migliore dei modi più salutare possibile e vi ringrazio per la continua lettura.

Tags


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up