Come sapere cosa fare se il bambino e’ aggressivo

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Foto Come sapere cosa fare se il bambino e' aggressivo
Condividi

I bambini sono molto sensibili. Soprattutto nei primi anni di vita sono come spugne, assorbono tutto cio’ che recepiscono dall’ambiente.
Se nell’ambiente che li circonda esiste qualche fattore di disturbo, il bambino potrebbe reagire anche diventando aggressivo.
Vediamo meglio perche’…

Istruzioni

  • 1
    Parlando di aggressivita’ si e’soliti pensare ad un comportamento del tutto negativo del bambino, nei confronti delle altre persone.
    Ma l’aggressivita’ non deve per forza essere considerata come qualcosa di negativo in senso assoluto.
  • 2
    Esiste anche una aggressivita’ positiva, sempre se rientra nei giusti limiti comportamentali del bambino e se quindi non e’ esagerata.
    Un po’ di aggressivita’ nel bimbo puo’ anche essere una cosa positiva, quindi.
  • 3
    Soprattutto quando il bambino si serve dell’aggressivita’ e di un comportamento aggressivo come modo per affrontare la realta’ che lo circonda e per difesa, questa aggressivita’ e’ da considerarsi un qualcosa di normale , come un sintomo della sua vitalita’ nella vita di ogni giorno.
  • 4
    Proviamo, ad esempio, a pensare ad un bambino che sta giocando da solo. Chissa’ quante volte ci sara’ capitato di osservare che il bambino, mentre sta giocando, ad un certo punto, improvvisamente, si innervosisce, prende il suo giocattolo e lo lancia lontano. Avete mai provato a spiegarvi questo comportamento?
  • 5
    Il bimbo lancia il suo gioco non perche’ e’ un bambino particolarmente aggressivo, ma solo perche’ vorrebbe che il suo giocattolo facesse qualcosa o compiesse una determinata azione ed invece il giocattolo non gli obbedisce.
    E di conseguenza dimostra cosi’ di non essere contento del giocattolo.
  • 6
    Non e’ una reazione di violenza o di aggressivita’.
    Il bambino intende solo dimostrare il suo senso di insoddisfazione.
    Ma molti genitori, magari non attenti, non si rendono conto di questo aspetto e si preoccupano vedendo il comportamento del bimbo.
  • 7
    Molte mamme e molti papa’ vedono il lato positivo di certe reazioni del bambino e cercano di frenarlo nei suoi atteggiamenti che credono aggressivi.
    Ma questo comportamento e’ sbagliato perche’ i genitori piuttosto che reprimere, devono cercare di capire il bimbo.
  • 8
    Un discorso a parte invece merita il comportamento aggressivo del bambino nei confronti degli altri bambini.
    Il comportamento aggressivo del bimbo nei confronti dei suoi coetanei e’ normale che ci sia.
    Perche’ il bambino, di fronte ai suoi coetanei si comporta naturalmente e senza rendersene conto, in modo spavaldo.
  • 9
    Nei confronti invece delle persone estranee che pero’ siano adulte, il bambino non dimostra piu’ spavalderia ma bensi’ e’ timido e timoroso.
    Anche questo e’ un comportamento del tutto normale nel bimbo.
  • 10
    Ancora deve svilupparsi il senso della socializzazione nel bambino.
    Ancora devono svilupparsi tutti quei meccanismi difensivi e caratteriali che costituiranno con il tempo, i caratteri distintivi della sua personalita’.
  • 11
    Il bambino dovra’ a poco a poco imparare a socializzare sentendosi sicuro di se stesso e sicuro della propria personalita’.
    Questo e’ fondamentale per la sua crescita personale. Ma durante questo cammino e’ necessario l’appoggio e la presenza costante della figuara materna.
  • 12
    La mamma avra’ infatti il compito di indirizzare il bambino, correggerlo nei suoi comportamenti se questi dovessero essere indirizzati verso un strada sbagliata che denota atteggiamenti aggressivi o non adatti, ma sempre con pazienza e amore.
  • 13
    Generalmente, il momento della crescita denota diverse fasi di comportamento.
    Se pensiamo ai bambini un po’ piu’ grandicelli e comunque fino ai tre anni di eta’, si potra’ subito rendersi conto che, anche nel gioco, tendono a giocare da soli, non insieme con gli altri bambini.
  • 14
    Per questo sara’ una buona cosa stimolare nel bambino i momenti e le occasioni in cui possa giocare insieme con gli altri, in modo da collaborare ed interagire con gli altri bambini, in modo da potersi confrontare con gli altri aprendosi.
  • 15
    E’ una cosa davvero molto importante fare in modo che il bambino impari a frequentare e a collaborare con gli altri bimbi della sua stessa eta’.
    Se il bambino non e’ abituato a stare con altre persone, puo’ essere aggressivo, a causa di questa condizione di chiusura.
  • 16
    E’ una cosa davvero molto importante fare in modo che il bambino impari a frequentare e a collaborare con gli altri bimbi della sua stessa eta’.
    Se il bambino non e’ abituato a stare con altre persone, puo’ essere aggressivo, a causa di questa condizione di chiusura.
  • 17
    Vi sono poi altri casi ed altri aspetti per i quali un bambino puo’ avere, anche in modo occasionale un comportamento piuttosto aggressivo.
    Ad esempio questo accade nei bambini che non hanno particolari attenzioni da parte dei genitori.
    Ma questi sono aspetti molto complessi, per i quali bisogna sempre ricercare le cause.

Tags

, , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up