Leonardo.it

Come scegliere un buon titolo

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Foto Come scegliere un buon titolo
Condividi

Una relazione, un saggio, un articolo, un libro, una poesia: cos’hanno in comune tra loro? La necessità imprescindibile di un titolo accattivante che possa invogliare e incuriosire il lettore. Ma come scegliere un buon titolo? Ecco alcuni brevi consigli.

Istruzioni

  • 1
    1. Sono pochissime parole, eppure sono le più difficili da scrivere quelle di un buon titolo. Potrebbe sembrare, visto che il titolo è la prima cosa che salta all’occhio di un testo (uno qualsiasi) che questo debba essere anche la prima cosa a essere scelta e scritta. Ebbene, non è così. E’ consigliabile infatti scegliere il titolo solo dopo aver scritto tutto il testo, come azione conclusiva di redazione.
  • 2
    2. Dobbiamo cercare di sintetizzare o annunciare nel titolo il tema del nostro scritto, senza però dire tutto. Lasciamo alla fantasia del lettore il compito di immaginare il resto. Questa è una tecnica anche per incitare il lettore a comprare e/o a leggere il nostro testo: il non dire tutto, indurrà il lettore a scoprire quello di cui parla il testo.
  • 3
    3. Originalità: certo, bisogna sì riassumere, e in un certo qual modo dire di che cosa stiamo parlando, ma dobbiamo anche cercare di dirlo in un modo che sia attraente e originale, per differenziarci da tutta la massa di testi presenti ad oggi sul mercato.
  • 4
    4. Anche quando vi sembrerà di aver trovato il titolo giusto, non fossilizzatevi su esso. Insomma, se il vostro editore o caporedattore, vi chiede di cambiarlo per uno di maggior impatto sul mercato, fatelo. I consigli da parte di esperti, che hanno più esperienza di noi nel settore, è sempre meglio prenderli in debita considerazione.
  • 5
    5. Titoli sul web: la lettura su schermo è diversa da quella su carta, quindi anche la tecnica di scrittura dei titoli, su questo mezzo, dovrà essere adattata. Infatti, sul web, è meglio non dare largo spazio ai titoli troppo originali o curiosi, ma andare dritto al punto, dicendo esattamente il contenuto del vostro testo: il lettore leggerà i vostri post solo se avrà la certezza che quello stesso post potrà essergli utile in qualche modo.
  • 6
    6. Molto importante per i titoli sul web anche l’utilizzo delle parole chiave: esse serviranno infatti per l’indicizzazione nei motori di ricerca (posizionamento seo) che consentiranno ai lettori di trovarvi facilmente e a voi di essere letti un maggior numero di volte e di non perdersi nel mare magnum del world wilde web. Nel comporre il titolo, chiedersi quindi di cosa parla esattamente il nostro articolo, quali sono i suoi punti di forza e cosa potrebbe di più interessare il tuo lettore.
  • 7
    7. Potrebbe essere utile se scrivi sulla carta stampata fare anche un breve riassunto del tuo libro. Una piccola recensione da inserire in copertina per spiegare meglio al lettore il contenuto di ciò che leggerà.

Tags

,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up