Come si avvicina al meglio il bambino alla natura

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 voti
Condividi

In questa guida ti spiegherò come avvicinare al meglio il bambino alla natura. Non è poi così difficile.

Istruzioni

  • 1
    Se abiti in una città grande, non è proprio il massimo per il bambino. Solo pochi fortunati nascono e crescono in quelle zone fuori città dove l’ambiente è ancora vivibile. Allora dovrai pian piano avvicinarlo alla natura e, soprattutto, far sì che abbia rispetto della stessa. Vediamo ora come puoi fare.
  • 2
    Fai sì di sviluppare da subito nel bambino il rispetto per la natura, anche nel caso che non ce l’abbia a portata di mano tutti i giorni, abitando in una città, ovvero in una metropoli, dove il traffico e lo smog la fanno ogni giorno da padrone. Ci vogliono tanto tempo per dedicarti a questo e tanta volontà.
  • 3
    Ecco, il tuo bambino ha compiuto un anno. Di sicuro starà facendo progressi nel camminare, anche se prima dovrà “gattonare”, termine molto diffuso in questi casi. Fagli dunque sviluppare fin da subito un ottimo rapporto con la natura, facendogli vedere tutti quei luoghi in cui prevalgono la flora e la fauna, ossia vegetazione ed animali.
  • 4
    Cerca di dare spazio alla tua creatività, sia quando sei in casa che fuori con il tuo bambino. Se lavori durante la settimana, prenditi dunque tutto il week end per portarlo fuori a fare le passeggiate fra la natura e fargli vedere tutto ciò che essa ha da offrire. Fai sì che sia sempre in diretto contatto con essa.
  • 5
    La primavera e l’estate sono di sicuro i periodi migliori per fare queste cose, anche se non devi disdegnare assolutamente l’inverno. In ogni caso, nella bella stagione, puoi decidere di portarlo a fare un picnic all’aria aperta, oppure in montagna. In estate portalo invece al mare, è l’idea migliore.
  • 6
    Di sicuro al bambino farà piacere passare le giornate in questi luoghi. Fai sì che per lui siano esperienze indimenticabili. Inutile dire che sarà anche molto preso dalla curiosità. Devi dunque fargli capire che queste sono esperienze nuove, perché è ai primi anni di vita e che devono essere piacevoli per il bambino stesso.
  • 7
    Fai in modo di avvicinare il tuo bambino a quello che è il mondo animale. Puoi un giorno decidere di portarlo allo zoo, per vedere da vicino gli animali. In alternativa opta per un acquario, fate dunque una gita a quello che è l’acquario di genova, per passare una giornata alternativa, vedrai che roba.
  • 8
    Fagli vedere tutti quei cartoni animati, ambientati in posti dove ci sono animali e vegetazione. Quelli nella foresta sono di sicuro i migliori ed il tuo bambino sarà entusiasta. In inverno portalo nei parchi e comunque in posti che siano a portata di mano. Fagli vedere dei piccoli laghi, dove ci sono ad esempio cigni ed anatre.
  • 9
    Nel parco dove lo porti devono comunque essere presenti i giochi per i bambini. Fagli osservare da vicino gli alberi ed eventuali animali che ci sono in giro. Insegnagli a buttare le cartacce nei cestini, evitando così di sporcare l’ambiente, tutto questo gli sarà utile anche quando sarà adulto, ricordatelo.
  • 10
    Anche tenere animali domestici in casa è una cosa utile in questo ambito. Impara che il bambino deve rispettarli, siano essi cani e gatti e che non sono normali “giocattoli”. Prenditi cura delle piante che tieni nell’orto di casa e nel balcone e fai sì che il bambino possa partecipare a tutti questi eventi.
  • 11
    Nel vederti al tuo bambino verrà sicuramente tanta curiosità e cercare di imitarti in queste cose. Di sicuro è un fatto positivo. Ogni volta che c’è un’occasione come questa, parlane in maniera spontanea al tuo bambino e fai sì che in qualche modo ti ascolti. Fagli vedere anche fuori dalla finestra i vari fenomeni metereologici.
  • 12
    Per concludere dunque, fai sì che tuo figlio impari a rispettare la natura nel migliore dei modi. Un domani che sarà adulto, tutte queste cose andranno a suo vantaggio. Anche questo rientra nei compiti non certo facili di un genitore, ma se metterai in pratica tutte queste cose, non ci saranno problemi.

Tags

, , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up