Come si prepara il “burro chiarificato”

1 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 voti
Condividi

Ecco come preparare il burro chiarificato in casa

Istruzioni

  • 1
    Il burro chiarificato è normale burro al quale viene tolto la parte di acqua e proteine in esso contenute. L’eliminazione di acqua permette di utilizzare il burro chiarificato per la preparazione di salse dense e di friggere senza eventuali schizzi.
    L’eliminazione dell’acqua inoltre permette di conservare il burro per molto più tempo in frigorifero.
    Togliere le proteine permette invece di evitare che queste brucino durante la cottura.
  • 2
    E’ possibile acquistare il burro chiarificato direttamente al supermercato, ormai vi sono diversi produttori che lo affiancano alla vendita di burro normale.
    Se invece come i grandi chef anche voi volete prepararlo in casa, ed avete tempo sufficiente (ci si impiega circa un ora) ecco come fare.
  • 3
    * mettere il burro in un tegame e mettetelo a sciogliere a bagnomaria, facendo si che il tegame che contiene il burro non venga a contatto diretto con l’acqua contenuta nel tegame più grande, così da mantenere una temperatura meno elevata.
    * Mettete quindi a fuoco basso il tegame contenente acqua e aspettate che il burro inizi a sciogliersi.
  • 4
    * man mano che il burro si scioglierà tenderà a formarsi una patina bianca in superficie (che sono le proteine). Dovete delicatamente togliere questa patina con un cucchiaio od una schiumarola.
    Attenzione, non dovete assolutamente mischiare il tutto man mano che estraete la parte bianca emersa.
  • 5
    * adesso lasciate che il burro si divida in parte grassa e caseina. La caseina è bianca e tenderà man mano a sedimentarsi, mentre la parte più liquida (che è quella che dobbiamo tenere) prenderà un colore giallo intenso.
  • 6
    * appena la caseina smette di sedimentarsi prendete un mestolo, e prestando attenzione a non prelevare la caseina sul fondo, versate il burro in un contenitore, filtrandolo con un colino ed all’interno una garza pulita (o uno straccetto di lino se lo avete).
  • 7
    * et voilà, il burro chiarificato è pronto ed è già possibile consumarlo, utilizzandolo nella preparazione di creme od ottime fritture. Se avete intenzione di conservarlo invece, mettetelo in un contenitore a chiusura ermetica.

Tags

, , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up