Come smerigliare un vetro

Foto Come smerigliare un vetro
Condividi

Esistono tre modi per smerigliare il vetro e con questa guida cercherò di illustrarveli.

Cosa serve per completare questa guida:

- Pasta per smerigliare;
- Smerigliatore;
- Guanti di protezione;
- Mascherina;
- Pennarello indelebile;
- Carta adesiva.



Istruzioni

  • 1

    Il primo sistema per smerigliare il vetro è quello con la sabbiatura, una procedura che va fatta con uno strumento molto particolare che spara, per così dire, la sabbia ad alta velocità, scalfendo il vetro. Purtroppo e un lavoro da far fare a persone esperte nel settore e, proprio per questo ha un costo piuttosto alto.
  • 2
    Il secondo sistema è quello di usare una speciale pasta, molto acida, che va spennellata nel vetro e lasciata asciugare almeno 24 ore. Dopo il periodo di asciugatura, la pasta va eliminata con una lama, che completa l’abrasione del vetro. Con questo sistema, facile da fare in casa, va usata particolare attenzione, in quanto la pasta è altamente corrosiva, quindi è indispensabile usare una mascherina e dei guanti di protezione. Non è una pasta che si trova facilmente, il suo costo è abbastanza alto, un tubetto da circa 15 ml, ha un costo che si aggira intorno ai 15 euro.
  • 3
    Il terzo sistema, a mio avviso il più facile ed economico, è quello di usare il piccolo smerigliatore per unghie, si usa come una penna e non servono particolari attenzioni o spese insormontabili. La penna da smerigliare, la si trova in moltissimi market a un prezzo irrisorio, neanche 10 euro e la si può usare tantissime volte. Inoltre, molto spesso, si riesce a trovare le punte di sostituzione.
  • 4
    Naturalmente, per riuscire a seguire il disegno correttamente, senza sbavature, senza rovinare le parti del vetro che si vogliono tenere intatte, insomma per ottenere un buon lavoro, in tutti e tre i sistemi è necessario eseguire alcuni passaggi.
  • 5
    Pulire perfettamente il vetro con dell’alcol puro per togliere qualsiasi tipo di sporco, specialmente residui di grasso lasciati dalle nostre stesse mani. Evitare l’alcol che si trova in commercio utilizzato per la pulizia della casa, in quanto contiene una percentuale di sostanze detergenti che spesso lasciano aloni e grassi che, in particolar modo, se si usa la pasta per smerigliare, si rischia di non ottenere l’effetto desiderato.
  • 6
    Pulito il vetro, lo si ricopre con la carta adesivo, quella che viene usata quando si vogliono coprire piccole parti prima di tinteggiare. È Importante non lasciare spazi liberi, proprio per evitare che si smeriglino parti del vetro che si vogliono lasciare lucidi. La carta deve aderire perfettamente, senza bolle d’aria.
  • 7
    A questo punto, si traccia il disegno con un pennarello indelebile. Se è un soggetto semplice, basta fare dei piccoli puntini, in caso contrario, è meglio tracciare le line continue. Da tener presente, che bisogna fare un disegno stile stencil, cioè, lasciando un piccolo spazio tra un a parte del disegno e l’altra. Per fare un fiore, ad esempio, tra un petalo e l’altro, si può lasciare uno spazio di 2 mm.
  • 8
    Aiutandosi con un taglierino ben affilato, s’intagliano le parti che si vogliono smerigliare. Il taglio deve essere netto, preciso, senza sbavature. In caso contrario, il contorno del soggetto risulterà poco chiaro, non ben definito. Asportare la carta adesiva in eccesso . Già in questo passaggio ci si rende conto di come sarà il vetro a lavoro ultimato. Se non si è soddisfatti , conviene ricominciare da capo, sin dal primo passaggio.
  • 9
    Se invece il soggetto ottenuto ci piace, possiamo procedere o con la pasta per smerigliare o con lo smerigliatore. È Necessario usare la calma e la pazienza nell’eseguire il lavoro.
    Con la pasta bisogna stendere più mani per essere certi che il vetro sia completamente coperto, ameno che non si vogliano ottenere smerigliature leggermente velate. In questo caso basta stendere solo una mano di pasta.
    Con lo smerigliatore, si ottiene un effetto più o meno velato in base alla pressione della punta e ai passaggi che vengono effettuati nello stesso punto.

Tags

, , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up