Come tingersi da sole i capelli ( trucchi, consigli e una guida passo passo).

1 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 voti
Condividi

E’ possibile tingersi i capelli a casa con ottimi risultati? Molti parrucchieri vi diranno di no,io dico di sì e qui vi spiego come.

Cosa serve per completare questa guida:

- OCCORRENTE:;
- un tubetto di tinta per capelli;
- un flacone di ossigeno a 30 volumi;
- un piatto di plastica;
- guanti usa e getta;
- un pennello apposito da tinta;
- un asciugamano;
- un pettine;
- una crema viso.



Istruzioni

  • 1
    Tingersi i capelli è una decisione che si prende in due casi: o per coprire i capelli bianchi oppure perché si vuol dare una sorta di svolta a se stessi tramite il cambio di colore,tramite il cambio delle caratteristiche dei nostri capelli.
  • 2
    Infatti i capelli sono una parte fondamentale di noi,sia uomini che donne ,forse più per le donne certo. Per le donne i capelli sono una sorta di culto soprattutto per coloro che amano portarli lunghi e fluenti.
  • 3
    I capelli incorniciano il viso,che è la parte più fondamentale del nostro corpo poiché è quella con cui comunichiamo maggiormente ed esplicitamente.
    Chiaro,quindi, che per noi donne a volte mutare la nostra capigliatura equivalga a voler mutare molto in noi stesse.
  • 4
    Il colore è molto gettonato da questo punto di vista ma è importante capire che non bisogna mai esagerare ossia eseguire sui nostri capelli troppe tinte a distanza di poco tempo l’una dall’altra oppure utilizzare trattamenti troppo aggressivi come la decolorazione.
  • 5
    E’ importante anche la presenza del parrucchiere in molti casi proprio perché lì dove noi non sapremmo fermarci sarà lui a consigliarci quando farlo. Ma nel caso i nostri capelli non abbiano particolari problemi , se abbiamo i primi capelli bianchi o una ricrescita o se semplicemente vogliamo cambiar colore di capelli per sfizio dobbiamo sapere di poterlo fare anche da sole.
  • 6
    Mi sto rivolgendo principalmente alle donne ma naturalmente questo discorso vale anche per gli uomini.
    Cosa dobbiamo sapere di importante sulle tinture?
    Che è importante la qualità e questa non è sempre legata alle grandi marche.
  • 7
    Le tinte più moderne sono quelle realizzate da famose marche che si applicano sui capelli a mò di shampoo e si massaggiano ma seppur di grandi marche queste spesso risultano inefficaci. E’ meglio quindi recarsi in una buona profumeria e richiedere una tinta in pasta o liquida che dovrà essere poi diluita con dell’ossigeno liquido da trenta volumi, acquistabile sempre in profumeria.
  • 8
    L’acqua ossigenata? Sì, si aggiunge alla tintura poiché l’acqua ossigenata apre le squame del capello e fa penetrare meglio la tinta. Come avrete ben capito non fa proprio bene al capello ma se si acquista quella da 30 volumi e non superiore ( ne esistono anche da 50 e forse oltre) il capello non ne uscirà rovinato.
  • 9
    Oltretutto tra tubetto di tinta e flacone di ossigeno la spesa è davvero irrisoria: meno di 10 euro in molti casi, in netto contrasto con i prezzi dei parrucchieri che oramai tra shampo tinta e piega credo si aggirino sui 35 se non oltre.
  • 10
    Qualche piccolo consiglio preliminare per chi vuole cambiare colore di capelli:
    e’ importante scegliere un tipo di colore che ben si accordi con i colori del viso, dev essere un colore che ben armonizza con esso;
  • 11
    Quindi o molto simile oppure totalmente differente in alcuni casi ,per esempio non è raro che un bel rosso stia benissimo a chi magari ha la pelle pallidissima;
    importante è anche sapere che di solito quando ci si va a tingere si tende a “schiarirsi” e non a scurire i propri capelli perché più il colore è scuro più indurisce i tratti del viso.
  • 12
    Infatti il nero artificiale molto spesso risulta finto. E’ una buona idea spesso puntare sui colori più caldi,quali il castano ramato o dorato,il biondo miele ,il rosso naturale che da molta luminosità.
  • 13
    Il biondo:
    si sa,il biondo è il colore a cui forse passano più donne in assoluto,perché una bionda si fa notare, ma è fuori d’ogni dubbio che un bel castano è raffinato,si nota meno ma è fine e di classe.
  • 14
    Tendono a passare al biondo proprio quelle donne che hanno deciso che è il momento di farsi notare ma, attenzione che sia sempre bene in accordo con i colori del vostro viso! Diventare bionde certo non è facile, soprattutto per chi è castana, castana scura o addirittura bruna.
  • 15
    Infatti la pigmentazione è troppo scura e con una semplice tinta il proprio colore non schiarisce subito quindi molti ricorrono alla decolorazione del capello per poi procedere successivamente alla tintura chiara.
  • 16
    Operazione dannosissima e sconsigliatissima,rovina il capello ma non solo, il colore che poi verrà fuori dalla successiva tinta sarà spento poiché il capello sarà rovinato e opaco. Molti parrucchieri seri schiariscono con le tinte,ossia applicano sui capelli delle clienti più tinte chiare a distanza di qualche giorno l’una dall’altra ,raramente tutte in un giorno per non rovinare il capello.
  • 17
    Questo è un procedimento che ,volendo, potreste metter in atto anche voi a casa.
    Per ottenere invece una schiaritura leggera si possono mescolare acqua ossigenata a 30volumi mescolata a 4-5 gocce di ammoniaca, tenendole in posa dai 10 ai 30 minuti a seconda delle schiaritura che si vuole ottenere.
  • 18
    Come si procede alla tintura? Cosa fondamentale è la prova d’allergia. Dato che è una cosa comune che accade anche dai migliori parrucchieri, dopo aver acquistato la tinta mettetene una goccia o nell’incavo del gomito o dietro l’orecchio e aspettate almeno un giorno per esser sicure che non vi provochi sfoghi allergici.
  • 19
    Ora procediamo. Prendiamo il piatto di plastica e vi versiamo dentro la tinta e l’ossigeno da 30volumi nelle quantità che sono di solito indicate sulla confezione della tinta,oppure chiediamo ad un addetto della profumeria al momento dell’acquisto.
  • 20
    Mescoliamo insieme queste due componenti e lasciamo riposare qualche minuto. Intanto prendiamo un asciugamano e utilizziamolo per coprire le spalle in modo che se dovesse cadere della tinta dai capelli i nostri vestiti non si sporchino;
  • 21
    Applichiamo poi un po’ di crema idratante per il viso sulla fronte vicino all’attaccatura dei capelli e sulle tempie, la crema non farà attaccare sulla pelle la tinta e non ci farà sporcare il viso ( nel caso dovesse accadere comunque basta un po’ di latte detergente);
  • 22
    Ora prendiamo un pettine e dividiamo i capelli in quattro sezioni : facciamo col pettine prima una scriminatura che va dal centro della fronte al centro della nuca, e poi un ‘altra che vada da un orecchio all’altro orecchio passando per il centro della testa.
  • 23
    In poche parole dividiamo i nostri capelli con una sorta di croce in quattro parti. Fermiamo tre parti con dei grossi becchi d’oca o pinzette per capelli,quindi lasciamo libera la prima parte con cui cominciare. Inutile dire che se c’è qualcuno ad aiutarci è tanto meglio.
  • 24
    Inizia la tinta, vi avverto che questo metodo è ottimo per chi vuole concentrarsi molto sulla coprenza della ricrescita ma è buono anche in generale:ora con il pennello per tinta iniziamo a prendere la tinta dal piatto e a passarla prima sulla scriminatura centrale e poi sulle radici della ciocca che abbiamo lasciato libera che con un pettine divideremo man mano per colorarla tutta.
  • 25
    Quando abbiamo finito con questa ciocca la fissiamo alla testa con una pinzetta e passiamo alla successiva sezione fino a quando non le avremo fatte tutte e 4. Come ho detto, questo metodo è ottimo per coprire le ricrescite poiché dividendo così le ciocche le radici sono più visibili;
  • 26
    Ma nel caso volessimo poi colorare tutto il resto di una lunga capigliatura dovremo sciogliere i capelli dalle pinzette,pettinarli e passarli tutti con la pappetta rimanente sempre procedendo per sezioni.
  • 27
    Ricordate che man mano che ci si allontana dalla radice i capelli divengono più porosi ,quindi assorbono di più la tinta; le punte quindi sono quella parte più ricettiva,evitate di caricarla di colore,non ce ne sarà bisogno.
  • 28
    Tenete in posa. Circa 30 minuti e non di più. Dopodiché procedete con uno shampoo accurato, sciacquate prima i capelli con acqua calda e lavate via tutto il colore in eccesso, poi procedete con lo shampoo ,meglio se diluito con dell’acqua in un bicchiere.
  • 29
    Dopo la tinta son consigliabili due lavaggi ma non esagerate con il sapone.lavate bene anche la pelle vicina all’attaccatura dei capelli in modo da eliminare eventuali macchie di tintura. Sciacquate e applicate anche un balsamo o una maschera per reidratare i capelli.
  • 30
    Aspettate qualche minuto,sciacquate e asciugate i vostri capelli. Se avete tenuto a mente alcune accortezze e non avete sbagliato il colore il risultato sarà bello ed economico! Se è andata male…beh..c’è sempre il parrucchiere ma, ricordate, man mano ci si prende la mano,non già dalla prima volta!

Tags

, , , , , , , , ,


Commenti alla guida

 
Chiudi

You need to log in to vote

The blog owner requires users to be logged in to be able to vote for this post.

Alternatively, if you do not have an account yet you can create one here.

Powered by Vote It Up